Doppietta Astana nella crono del Delfinato: a vincere è Alexey Lutsenko, che viaggiando a oltre 45 orari sui 16 chilometri ondulati della prova precede il compagno di squadra Ion Izagirre di 8 secondi. E’ il primo successo stagionale per l’atleta dell’Est, che in carriera ha conquistato una tappa al Tour. Terzo il...

Doppietta Astana nella crono del Delfinato: a vincere è Alexey Lutsenko, che viaggiando a oltre 45 orari sui 16 chilometri ondulati della prova precede il compagno di squadra Ion Izagirre di 8 secondi. E’ il primo successo stagionale per l’atleta dell’Est, che in carriera ha conquistato una tappa al Tour. Terzo il danese Asgreen a 9’’, dei big il migliore è Kelderman, quarto a 12’’, Porte chiude sesto a 15’’. Soltanto decimo Thomas a 23’’, stesso distacco del leader di classifica Postlberger che mantiene il primato per appena un secondo proprio su Lutsenko. A oltre un minuto Colbrelli, che ci rimette il secondo posto nella generale, a un minuto e mezzo Aru, che invece pensa alle tappe di montagna. Oggi si corre il anche il Gp Gippingen, in Svizzera con le italiane Bardiani Csf, Androni e Vini Zabù.

Sempre oggi scatta da Cesenatico il Giro under 23, alla quinta edizione dalla rinascita dopo quattro anni di stop. Dieci le tappe in programma, metà delle quali in Emilia Romagna, con il ritorno della crono (25 chilometri domenica a Guastalla), tre arrivi in salita, e molto terreno per darsi battaglia. A inseguire un albo d’oro dove di recente sono entrati Sivakov, Vlasov e Pidcock, tutti già protagonisti tra i prof, sono 175 talenti divisi in 35 squadre, 17 delle quali straniere: in pole c’è il diciottenne spagnolo Juan Ayuso (nella foto), già sotto contratto con la Uae di Pogacar, meritano attenzione anche Hellemose, Quinn, Healy, Vandenabeele e i gemelli Johannesen. Fra loro sperano di inserirsi anche i nostri Garofoli, Verre, Martinelli, Pietrobon, Zambanini e Tarozzi.

a. cos.