CICLISMO

Per rendere memorabile il suo primo weekend stagionale di gare, Filippo Ganna completa l’opera: 24 ore dopo la fuga solitaria nella tappa di sabato, vince anche la crono conclusiva dell’Etoile de Besseges, in Francia. Nella specialità in cui è campione del mondo, il granatiere piemontese impiega un quarto d’ora esatto per coprire gli undici chilometri della prova, viaggiando a 43 di media nonostante il vento forte e il finale in salita. Degli avversari, il più vicino è il francese Benjamin Thomas, giunto a 10 secondi, a seguire il britannico Hayter, suo compagno di team, e il belga Tim Wellens, che così si porta a casa la corsa. "Iniziare la stagione con due vittorie in due giorni dà molto morale, ora spero di continuare di questo passo", commenta Ganna, dopo una gara che non conferma solo la sua superiorità a cronometro, ma anche quella della sua squadra: nei primi otto, la Ineos ne piazza infatti quattro.

Bene anche Bettiol, che chiude settimo a 35’’ confermando di essere in crescita, mentre Nibali è diciottesimo a 53’’ dall’iridato di specialità. "Buon debutto, ho avuto la conferma che l’approccio alla nuova stagione è stato corretto e che finora ho lavorato bene. Anche nella crono la sensazione è stata buona, complimenti a Ganna che è stato impressionante", le parole del siculo, che ha deciso di correre l’Uae Tour dal 21 al 27 febbraio, gara in cui sarà al via anche Ganna.

a. cos.