6 giu 2021

Gp F1 Baku 2021: le pagelle di Leo Turrini. Hamilton, harakiri perfetto

Verstappen tradito da una gomma, Vettel da nove. Leclerc si deve accontentare. Perez dà ragione a chi lo ha voluto in Red Bull

leo turrini
Sport
epa09251007 German Formula One driver Sebastian Vettel of Aston Martin Cognizant F1 Team celebrates with team members after he took the second position in the Formula One Grand Prix of Azerbaijan at the Baku City Circuit in Baku, Azerbaijan, 06 June 2021.  EPA/Maxim Shemetov / POOL
L'esultanza di Sebastian Vettel (Ansa)

Baku, 6 giugno 2021 - Le emozioni (tante) del Gp dell'Azerbaijan 2021 a Baku nelle pagelle di Leo Turrini. 

10 a Verstappen

Finisce in lacrime una domenica che per lui era stata bellissima. Tradito da una gomma quando aveva già la vittoria in tasca.

9 a Vettel

Per qualche giro l’ex ferrarista torna al comando di un Gran Premio. E sale sul podio. Sta migliorando la qualità della relazione con la Aston Martin.

8 a Perez

Dà ragione a chi lo ha voluto in Red Bull. Solido e veloce, si tiene dietro Hamilton per tutta la gara e nel convulso finale lo induce all’errore. Bravissimo.

7 a Leclerc

Il Gran Premio non è una qualifica. Carletto lo sa e si adegua. Nella spasmodica volata tenta di strappare un posticino sul podio ma è costretto ad accontentarsi del quarto posto.

7 a Gasly

Il driver della ex Minardi non si smentisce. Un anno fa trionfò a Monza. A Baku si apre lo spiraglio per un podio e lo sfrutta senza incertezze.

6 a Raikkonen

Vent’anni dopo (era il 2001) il primo punto nel mondiale, il vegliardo finnico si ripete, collocando L’Alfa Romeo in decima posizione. Bravo.

6 ad Alonso

Pareva destinato ad un’altra domenica incolore, il veterano delle Asturie. Ma nel turbolento finale l’esperienza lo premia. ù

5 a Sainz

Stavolta il ferrarista di Spagna non brilla. Incerto al via, sbaglia dopo il pit stop e si consegna ad una gara malinconicamente anonima.

3 a Bottas

Altro week end imbarazzante per il maggiordomo finlandese. Sapere che la Mercedes non gli rinnoverà il contratto per il 2022 pare avergli tolto mordente.

0 ad Hamilton

Suicidio perfetto del Campionissimo. Si illude di poter conquistare un successo insperato e si ritrova con un pugno di mosche.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?