Bernie Ecclestone
Bernie Ecclestone

Bologna, 20 luglio 2021 - Solo dieci secondi di penalità e poi vittoria con sorpasso a due giri dalla fine che riapre il Mondiale. Lewis Hamilton ha sfruttato la gara di casa di Silverstone per accorciare il divario in classifica con Max Verstappen, anche grazie all'incidente del primo giro che ha messo fuori causa l'olandese. Dell'accaduto ha parlato l'ex patron della Formula 1 Bernie Ecclestone a Sportsmail.

Hamilton meritava trenta secondi


I tempi sono cambiati, alcuni incidenti in epoche passate venivano catalogati come contatti di gara, poi via via si è diventati più severi. Bernie Ecclestone è convinto che la penalità ad Hamilton sia stata lieve: "Ai vecchi tempi sarebbe stato trattato come incidente di gara - le sue parole - Ora penso che i commissari avrebbero dovuto dare più di dieci secondi a Lewis. Era dietro nel punto in cui si sono scontrati, la curva non era sua. Penso che meritasse trenta secondi di penalità".

 

Leggi anche - Insulti razzisti a Hamilton, la condanna di Fia e Mercedes