La gara Casertana-Viterbese è finita 0-3
La gara Casertana-Viterbese è finita 0-3
È scesa in campo in nove, e tra questi c’erano due giocatori positivi al Covid la Casertana, nella gara con la Viterbese giocata e persa 3-0 domenica allo stadio Pinto di Caserta. È emerso a fine gara, poco dopo le 20, quando sono arrivati i risultati dei tamponi molecolari cui erano stati sottoposti gli atleti nell’immediato prepartita. Il sindaco di Caserta Carlo Marino ha chiesto una relazione...

È scesa in campo in nove, e tra questi c’erano due giocatori positivi al Covid la Casertana, nella gara con la Viterbese giocata e persa 3-0 domenica allo stadio Pinto di Caserta. È emerso a fine gara, poco dopo le 20, quando sono arrivati i risultati dei tamponi molecolari cui erano stati sottoposti gli atleti nell’immediato prepartita. Il sindaco di Caserta Carlo Marino ha chiesto una relazione all’Asl circa l’attività svolta dal Dipartimento di Prevenzione, quindi potrebbe rivolgersi alla Procura, così come annunciato sulla propria pagina facebook. Anche i legali della Casertana si stanno muovendo, "perché il diritto alla salute non è stato tutelato", spiega il presidente del club di Lega Pro Giuseppe D’Agostino. "Alla Lega - spiega D’Agostino - avevamo comunicato che i tre giocatori febbricitanti erano stati sottoposti al tampone molecolare nell’immedito pre-gara, chiedendo quindi di posticipare la partita alle 21, in tempo utile per poter avere l’esito dei test dall’Asl. Ma non ci hanno ascoltato, e la partita con la Viterbese è iniziata comunque, ed è stata ovviamente una farsa".

Da parte sua, la Lega Pro fa presente che "con l’ok dei medici c’è un regolamento da seguire". E la Viterbese ribadisce "la propria condotta, totalmente volta al rispetto delle regole e dei protocolli vigenti". I tre giocatori erano risultati negativi al ciclo di tamponi molecolari effettuati il sabato, ma comunque presentavano dei decimi di febbre, così nell’immediato prepartita, intorno alle 16.15, ovvero quarantacinque minuti prima dell’inizio del match, previsto per le 17.30, sono stati sottoposti, su richiesta del medico della

Casertana, al tampone molecolare da parte dell’Asl. A questo punto la Casertana ha chiesto di posticipare il fischio d’avvio di alcune ore, ma la richiesta non è stata accettata. La gara è iniziata regolarmente tre quarti d’ora dopo l’orario originario, alle 18.15, con la Casertana in campo con 9 elementi solo, visti i 15 già positivi e altri fuori per infortunio o squalifica.