Lunedì 20 Maggio 2024

Dakar, ecco il vero Loeb Al-Attiyah resta in vetta Moto: Barreda fa trenta

Finalmente Sebastian Loeb. Il pluricampione del mondo di rally riesce a lasciare il segno alla Dakar dopo un avvio da incubo, imponendosi nella quarta tappa, 573 chilometri di cui 425 di speciale con partenza e arrivo ad Ha’il. Il pilota francese della Bahrain Raid Xtreme precede per appena 13 secondi Stephane Peterhansel mentre chiude al terzo posto con l’altra Audi Carlos Sainz senior, che rosicchia 16 secondi al leader della corsa Nasser Al-Attiyah, appena dietro. Il qatariota della Toyota resta al comando con 18’18” su Yazeed Al-Rajhi, terzo Peterhansel a 18”52 mentre Sainz è quarto a 32’55”.

Caos nelle moto, dove Joan Barreda vince, poi si vede tolto il successo e alla fine può festeggiare. Tutta ‘colpa’ di José Ignacio Cornejo: arrivato a 16 minuti da Barreda, aveva soccorso un altro pilota che era caduto, Joaquim Rodrigues. Inizialmente il tempo perso era stato stimato in 25 minuti, da qui il ricalcolo della classifica di tappa, poi la correzione (7’35” il tempo perso effettivamente da Cornejo) che ha restituito a Barreda quella che è la sua 30esima vittoria in carriera alla Dakar. In testa rimane l’australiano Daniel Sanders.