Esultanza Okaka
Esultanza Okaka

Udine, 18 maggio 2019 - Si chiude sul 3-2 Udinese-SPAL, anticipo delle 15 della 37a giornata di Serie A. I padroni di casa trovano le tre marcature tutte nel primo tempo: al 5’ Samir, di testa, apre le danze, mentre Okaka, ancora con la testa, tra il 31’ e il 35’ sigla la sua doppietta personale. Nella ripresa, poi, la SPAL rientra in gioco con Petagna (53’) e Valoti (59’), ma alla fine gli uomini di Igor Tudor portano a casa tre punti di vitale importanza in chiave salvezza. I friulani salgono a +5 sull’Empoli, atteso domani dal match con il Torino. Gli ospiti restano fermi a 42, ma sono già sicuri della permanenza in massima serie.


La cronaca. Rullo compressore Udinese. È quanto indica il 3-0 friulano del primo tempo. Gli uomini di Tudor, alla ricerca di punti salvezza, mettono subito la freccia e passano avanti al 5’: punizione precisa di De Paul e colpo di testa vincente di Samir. Al 18’ timido tentativo degli ospiti con Floccari, il colpo di testa del numero 10 termina alto sopra la traversa. Passano 5’ e Petagna, per gli ospiti, va vicinissimo all’1-1, la sua conclusione sfiora il palo e si spegne sul fondo. Scampato il pericolo, i padroni di casa trovano due e tre a zero nel giro di 4’: Okaka, con un doppio colpo di testa (entrambi su assist di De Paul), buca l’incolpevole Gomis. Al 41’, poi, Lazzari va ad un passo dall’1-3, ma il suo mancino non inquadra il bersaglio grosso.

Pur soffrendo l’Udinese riesce a portare a casa tre punti d’oro. Gli uomini di Tudor nella ripresa si rilassano forse troppo e la SPAL nel giro di 6’ si porta sul 2-3. Al 53’ Petagna si lancia in un’azione personale dribla Troost-Ekong e buca Musso con un preciso destro. Al 59’, poi, gli ospiti accorciano ulteriormente le distanze con il preciso colpo di testa di Valoti. Al 73’ la SPAL va ad un passo dal pareggio con Kurtic: lo sloveno calcia al volo da posizione defilata e il pallone sfiora di un soffio il palo. L’Udinese non riesce più a ripartire e Antenucci, nel finale, per poco non punisce gli uomini di Tudor. I friulani, con questi tre punti, toccano quota 40 e vedono la salvezza. Altresì, la SPAL prima di questa partita non aveva nessun assillo di classifica.


Tabellino

Udinese-SPAL 3-2
5’ Samir (U), 31’ e 35’ Okaka (U), 53’ Petagna (S), 59’ Valoti (S)

Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Troost-Ekong, Samir; Stryger Larsen, Mandragora, Sandro (16’ D’Alessandro), De Paul, Zeegelaar; Okaka (90’ Teodorczyk), Lasagna (61’ Pussetto). Allenatore: Igor Tudor

SPAL (4-4-2): Gomis; Fares, Vicari (70’ Jankovic), Cionek, Bonifazi; Kurtic, Valoti (77’ Paloschi), Murgia, Lazzari; Petagna, Floccari (63’ Antenucci). Allenatore: Leonardo Semplici

Ammoniti: Samir, Zeegelaar, Mandragora, De Paul (U); Fares, Vicari, Kurtic, Jankovic (S)

Arbitro: Sig. Michael Fabbri