L'esultanza della Lazio (Ansa)
L'esultanza della Lazio (Ansa)

Torino, 1 novembre 2020 - Una partita pirotecnica a Torino dove la Lazio di Simone Inzaghi espugna l’Olimpico battendo in rimonta il Toro di Giampaolo. I granata si portano in vantaggio con Lukic all’87esimo, poi in pieno recupero prima Immobile, poi Caicedo ribaltano tutto fissando il risultato sul 4-3.

Serie A: risultati e classifica

Primo tempo

La prima occasione è a tinte granata, con un tiro di Meitè dalla distanza che termina di poco al lato. Al 15esimo però, la Lazio la sblocca con una splendida azione. Taglio di Muriqi in area, cross del kosovaro che Patric aggiusta per Pereira e tiro di controbalzo che si infila nell’angolino dove Sirigu non più arrivare. Esecuzione magistrale dell’ex United, al primo gol in maglia biancoceleste, alla prima da titolare. Al 19esimo però il Torino la riprende subito. Dopo l’intervento di Reina sulla’incursione di Linetty, sul corner successivo Bremer si sfila dalla marcatura di Acerbi e tutto solo di testa indirizza nell’angolino. Sei minuti più tardi la rimonta è completa. Pereira infastidisce Belotti in area di rigore nel momento del tiro, Chiffi ci pensa un po’ poi assegna il rigore che lo stesso attaccante granata realizza con una conclusione centrale che Reina tocca con i piedi, ma non riesce a respingere.

Secondo tempo

I secondi 45 minuti di gioco si rivelano scoppiettanti all’Olimpico di Torino. Un mix di emozioni e colpi di scena. Al 49esimo Milinkovic pareggia i conti con una punizione potente sul palo di Sirigu che prende in controtempo il portiere granata. Al 56esimo il Toro ha l’occasione per riportarsi in vantaggio: cross teso di Belotti, Verdi con la porta spalancata tutto solo calcia clamorosamente sul palo. La partita sembra essere bloccata le azioni sono poche, poi nei minuti finali succede di tutto. All’87esimo Hoedt combina un clamoroso errore facendosi rubare il pallone da Lukic in area. Per il calciatore del Torino è un gioco da ragazzi superare Reina e poi depositare il pallone in rete. Sembra poter essere questa la prima vittoria dell’era Giampaolo, ma in pieno recupero un tiro di Immobile in area viene deviato col braccio da Nkoulou. Il direttore di gara si affida al Var, poi va allo schermo a controllare prima di assegnare il penalty alla Lazio, al termine di tre lunghissimi minuti di valutazione. Dal dischetto Immobile è glaciale e non sbaglia. Al 98esimo una punizione dalla trequarti viene respinta male dalla difesa del Torino, il pallone rimane in area diventando preda di Caicedo, che in scivolata riesce a infilare alle spalle di Sirigu ribaltando definitivamente la gara. Una partita dalle mille emozioni, alla fine i tre punti vanno alla squadra di Simone Inzaghi.

Leggi anche - Spezia-Juventus 1-4, doppio Ronaldo trascina la Signora