Gonzalo Higuain scalpita per una maglia da titolare contro il Genoa
Gonzalo Higuain scalpita per una maglia da titolare contro il Genoa

Roma, 29 giugno 2020 – Non esiste sosta per la Serie A, che archiviata la 28esima giornata mette già nel mirino la 29esima. Con un solo giorno di stacco tra un turno di campionato e l’altro è normale aspettarsi tanti cambi di formazione da parte degli allenatori, che devono fare i conti con la stanchezza dei propri elementi oltre che con gli infortuni e le squalifiche. Vediamo nel dettaglio le probabili scelte di tutte e dieci le partite in programma. 

Serie A: calendario e classifica

Le probabili formazioni

Torino-Lazio (martedì ore 19.30, Sky Calcio)
Longo rilancia Ansaldi dal 1’ al posto di Ola Aina, scalpita anche Verdi che potrebbe far rifiatare Edera. Sempre fuori per infortunio Zaza e Baselli. Nella Lazio Correa si riprende la maglia da titolare: giocherà lui e non Caicedo al fianco di Immobile. Un dubbio anche in difesa, dove Bastos è favorito su Patric per affiancare Acerbi e Radu.
Torino (3-4-3): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Bremer; De Silvestri, Meitè, Rincon, Ansaldi; Edera, Belotti, Berenguer.
Lazio (3-5-2): Strakosha; Bastos, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Parolo, Luis Alberto, Jony; Correa, Immobile. 


Genoa-Juventus (martedì ore 21.45, Sky Calcio)
Nicola potrebbe rilanciare Sanabria dal 1’: al suo fianco più Iago Falque di Pandev. Sempre out Criscito per infortunio, ci sarà Barreca al suo posto. Nella Juventus solito ballottaggio a tre tra Bernardeschi, Higuain e Douglas Costa, con il primo favorito per completare il tridente. Torna Danilo in difesa dopo la squalifica.
Genoa (3-5-2): Perin; Romero, Soumaoro, Masiello; Biraschi, Sturaro, Schone, Behrami, Barreca; Iago, Sanabria.
Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Ronaldo, Dybala.


Bologna-Cagliari (mercoledì ore 19.30, Sky Calcio)
Barrow torna dal 1’ dopo la panchina iniziale di Genova: rischia l’esclusione uno tra Sansone e Palacio. Occhio a Schouten in mediana: insidia Poli, non si tocca Medel. Nel Cagliari verso la conferma Carboni come terzo di difesa, sugli esterni giocano Pellegrini e l’ex Mattiello. In mediana Rog può giocare da regista al posto di Cigarini.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Dijks; Medel, Poli; Orsolini, Soriano, Sansone; Barrow.
Cagliari (3-5-2): Cragno; Walukiewicz, Ceppitelli, Carboni; Mattiello, Nandez, Nainggolan, Rog, Pellegrini; Joao Pedro, Simeone. 


Inter-Brescia (mercoledì ore 19.30, Dazn)
Sempre out per squalifica Skriniar: ci sarà Godin in difesa con De Vrij e Bastoni. Verso un nuovo forfait Brozovic, giocherà Gagliardini in mediana con Barella. Nel Brescia confermati Torregrossa e Donnarumma in attacco, con Zmrhal sulla trequarti. Fiducia al baby Papetti in difesa.
Inter (3-4-1-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Gagliardini, Young; Eriksen; Lautaro, Lukaku.
Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Papetti, Mateju, Semprini; Bjarnason, Tonali, Dessena; Zmrhal; Torregrossa, Donnarumma. 


Fiorentina-Sassuolo (mercoledì ore 21.45, Sky Calcio)
Iachini ritrova Chiesa dopo la squalifica ma perde Vlahovic: rischia comunque l’esclusione Cutrone, ipotesi attacco leggero con Ribery. Dovesse giocare l’ex Wolverhampton a farne le spese sarebbe Duncan. Nel Sassuolo non recupera Toljan: fiducia a Muldur sulla destra. Torna Djuricic sulla trequarti, c’è Caputo in attacco.
Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini; Lirola, Duncan, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Ribery.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari, Rogerio; Obiang, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga; Caputo. 


Verona-Parma (mercoledì ore 21.45, Sky Calcio)
Juric rilancia Di Carmine dal 1’ al centro dell’attacco, con Zaccagni e uno tra Pessina e Verre a supporto. L’ex Atalanta giocherà comunque, nel caso a posto di Veloso al fianco di Amrabat. Fuori Kumbulla per squalifica. Nel Parma mancherà Kucka dopo l’espulsione contro l’Inter: ci sarà uno tra Hernani e Barillà a sostituirlo. Ancora Cornelius in attacco.
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Gunter, Empereur; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Pessina, Zaccagni; Di Carmine.
Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Scozzarella, Kurtic; Kulusevski, Cornelius, Gervinho. 


Lecce-Sampdoria (mercoledì ore 21.45, Dazn)
Liverani deve fare a meno ancora di Lapadula: giocherà Babacar al centro dell’attacco, con Mancosu e Falco a supporto. In difesa più Meccariello di Rispoli. Nella Sampdoria scalpita Bonazzoli dopo il gol contro il Bologna: può essere titolare al fianco di Gabbiadini, sempre out per infortunio Quagliarella. Torna Ramirez in mediana.
Lecce (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Meccariello, Rossettini, Calderoni; Petriccione, Tachstidis, Barak; Falco, Mancosu; Babacar.
Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszyinski, Tonelli, Colley, Murru; Jankto, Ekdal, Linetty, Ramirez; Bonazzoli, Gabbiadini. 


Spal-Milan (mercoledì ore 21.45, Sky Calcio)
La certezza di Di Biagio si chiama Petagna: guiderà l’attacco spallino al fianco di Cerri. In mediana scalpitano Missiroli e Murgia, rischiano di star fuori sia Castro che Dabo. Nel Milan recupera Ibrahimovic ma solo per la panchina: confermato Rebic in attacco. Ancora Bonaventura sulla trequarti, possibile turno di riposo per Castillejo.
Spal (4-4-2): Letica; Cionek, Vicari, Bonifazi, Reca; Strefezza, Missiroli, Murgia, Fares; Cerri, Petagna.
Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessiè, Bennacer; Calhanoglu, Bonaventura, Castillejo; Rebic.


Atalanta-Napoli (giovedì ore 19.30, Dazn)
Può scoccare l’ora di Ilicic: lo sloveno è favorito su Pasalic per completare il tridente con Gomez e Zapata. Torna Gosens a sinistra, c’è Hateboer a destra. Gattuso rilancia Manolas dal 1’ al fianco di Koulibaly, così come Di Lorenzo da terzino destro. Dubbio amletico tra Mertens e Milik per il ruolo di centravanti: sono praticamente alla pari.
Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez, Ilicic, Zapata.
Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. 


Roma-Udinese (giovedì ore 21.45, Sky Calcio)
Fonesca perde per squalifica sia Veretout che Pellegrini: ci sarà Diawara al posto del primo, più Mkhitaryan di Pastore al posto del secondo. Dovesse giocare Pastore, l’armeno scalerebbe a destra e starebbe fuori Kluivert. Nell’Udinese torna de Paul dalla squalifica e sarà titolare, confermato Lasagna dopo la doppietta all’Atalanta.
Roma (4-2-3-1): Mirante; Zappacosta, Smalling, Mancini, Kolarov; Cristante, Diawara; Perez, Mkhitaryan, Kluivert; Dzeko.
Udinese (3-5-2): Musso; Nuytinck, Ekong, Samir; Larsen, Fofana, Jajalo, De Paul, Sema; Lasagna, Okaka.