Per la Serie A possibile ripartenza il 12 settembre
Per la Serie A possibile ripartenza il 12 settembre

Roma, 16 giugno 2020 - Mancano pochissimi giorni al ritorno della Serie A, ma già si pensa all'inizio del prossimo campionato. Il calcio italiano è ripreso nella scorsa settimana con le semifinali di ritorno di Coppa Italia, torneo che si chiuderà nella giornata di mercoledì con la finalissima di Roma tra Napoli e Juventus, e attende il ritorno del campionato con le quattro partite da recuperare nell'imminente weekend, mentre per vedere il campionato riprendere a pieno regime bisognerà attendere lunedì con Fiorentina-Brescia e Lecce-Milan che faranno da apripista.

Ma se questo campionato è destinato a finire nel primo weekend di agosto, è vicino a stabilirsi ufficialmente anche il giorno dell'inizio della prossima stagione, con data individuata per il 12 settembre. Si attende ancora a dare l'ufficialità perché bisogna trovare la corrispondenza con l'Uefa, ma con ogni probabilità sarà quello il weekend i cui la Serie A 2020/21 prenderà il via. Di fatto con sole tre settimane di ritardo rispetto a quella che sarebbe stata la partenza probabile in caso di mancata emergenza, ma non senza alcune perplessità.

La sessione di calciomercato comincerà il 1 settembre e quindi tutti i nuovi acquisti avranno al massimo dieci giorni di allenamento con il nuovo gruppo per una partenza di campionato che assomiglierà molto al mese di gennaio. Ma non è il lato peggiore della situazione: chi potrebbe trarne molto svantaggio sono i club che andranno avanti nelle coppe, visto che sarebbero impegnati fino a fine agosto, di fatto senza alcuna sosta tra una stagione e l'altra. Non che fossero in preventivo delle vacanze, ma non poter fare la preparazione potrebbe stravolgere gli equilibri del campionato.

In ogni caso siamo al centro di una situazione speciale e così va trattata, ma forse con una settimana in più qualche danno si potrebbe parzialmente attenuare.