Federico Chiesa, 24 anni: crociato ko e stagione finita
Federico Chiesa, 24 anni: crociato ko e stagione finita
"I nostri acquisti di gennaio saranno Dybala e Chiesa". Max Allegri, nemmeno una settimana fa, preconizzava un futuro già beffardamente stravolto dalla sorte nella pazza partita dell’Olimpico. Quella che ha fatto ritrovare alla sua Juve il cuore e il gol, ma che ha fatto perdere per il resto della stagione proprio Fede. L’uomo del destino dei bianconeri, quello che può spaccare qualsiasi partita con la sua muscolare spavalderia: non a caso, a...

"I nostri acquisti di gennaio saranno Dybala e Chiesa". Max Allegri, nemmeno una settimana fa, preconizzava un futuro già beffardamente stravolto dalla sorte nella pazza partita dell’Olimpico. Quella che ha fatto ritrovare alla sua Juve il cuore e il gol, ma che ha fatto perdere per il resto della stagione proprio Fede. L’uomo del destino dei bianconeri, quello che può spaccare qualsiasi partita con la sua muscolare spavalderia: non a caso, a Roma, la prima segnatura è arrivata da una sua fiammata splendidamente sfruttata da Paulo.

Il day after della Juve, con la conferma della rottura del crociato del ginocchio dell’esterno, è di fatto un altro salto nel buio. Perché il fuoco di Fede, dentro la squadra ma anche fuori, in pochi ce l’hanno. E allora bisogna rimediare nel miglior modo possibile.

Il rientro di Danilo tra i bianconeri dopo un mese e mezzo "libera" Cuadrado verso l’attacco e può essere lui a prendere il posto di Chiesa. Allegri può poi giostrare pure Kulusevski (rinato contro la Roma, non andrà quindi al Siviglia) e Bernardeschi: ma di fatto viene a mancare un terminale offensivo in un reparto già frenato, e 4 gol dell’Olimpico non fanno primavera. Morata ha stupito, ma senza segnare.

Il crac di Federico accelera insommma un casting già iniziato. La prima opzione è quella di Icardi, ma il Psg non vorrebbe ancora cedere Maurito in prestito, operazione che invece la Juve gradirebbe nel suo nuovo corso di spending review. Nelle ultime ore ha ripreso quota l’idea Dembelé, talento in scadenza del Barcellona costato 105 milioni nel 2017 e mai davvero sbocciato. Ma è un colpo che potrebbe concretizzarsi maggiormente a giugno. Per Martial, dello United, la pista resta aperta. Il francese in scadenza nel 2024 piace però anche a Newcastle, Siviglia e Barcellona. La strada per Gianluca Scamacca è ancora più in salita. Il gigante del Sassuolo costa già 45 milioni, e nonostante tutto quello che ha già dimostrato e che promette di poter realizzare in futuro, si sta valutando se si tratti dell’acquisto giusto per cinque mesi in cui l’obiettivo fondamentale da raggiungere sarà il quarto posto per garantirsi la Champions 2022-2023. La Juve deve risparmiare. Ma mancare il pass per l’Europa dei grandi dopo dieci anni costerebbe molto di più.