Mercoledì 29 Maggio 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Calcio

Salernitana-Napoli, Spalletti: "Gara ricca di insidie. Kvaratskhelia non ci sarà"

Il tecnico toscano annuncia il forfait del georgiano, con Elmas in lizza per sostituirlo: "E' uno di coloro che stanno crescendo di più"

Luciano Spalletti (Ansa)

Luciano Spalletti (Ansa)

Napoli, 20 gennaio 2023 - Il Napoli vuole ripartire subito in campionato dopo il tonfo in Coppa Italia, ma dovrà farlo senza Kvaratskhelia: ad annunciarlo è Luciano Spalletti nella conferenza stampa di presentazione della gara in casa della Salernitana, in programma sabato 21 gennaio alle 18.

Senza strascichi (e senza Kvara)

Per il georgiano ancora i postumi di una sindrome influenzale. "Al momento non ha la febbre, ma sta assumendo dei farmaci per alleviare i sintomi: quindi resterà a casa". A prescindere dalla presenza o meno del numero 77 gli azzurri saranno chiamati a riscattare la sconfitta contro la Cremonese. "E' un risultato che non ci ha fatto piacere, ma lo spogliatoio sta bene. La reazione giusta dovremo comunque averla domani su un campo molto caldo, tra l'altro senza il sostegno dei nostri tifosi, dal quale vogliamo uscire con una vittoria". L'impressione è che, ancora una volta, molte delle fortune del Napoli passeranno dalla verve di Osimhen. "Sta crescendo molto sotto ogni aspetto: soprattutto sul piano della personalità, se penso che all'inizio in campo aveva delle reazioni sbagliate che lo penalizzavano e gli toglievano energie per fare invece ciò che gli riesce tanto, cioè attaccare gli spazi, partecipare alla manovra ed essere in generale un pilastro della squadra". Dall'altro lato ci sarà una Salernitana reduce da una settimana a dir poco movimentata. "Mi fa piacere ritrovare Davide Nicola anche se per noi questa potrebbe essere una complicazione in più in un contesto che già si preannuncia non semplice. Va pur detto - continua Spalletti - che noi non possiamo scegliere che tipo di percorso affrontare: dovremo solo essere bravi a farci trovare pronti".

I singoli

Senza Kvara si apre inevitabilmente un ballottaggio in una zona molto calda del campo, anche se tutto lascia presagire la conferma di un Elmas sempre più determinante. "Sono molto contento della sua crescita e di quella degli altri: lui in particolare è uno che in campo dà sempre tutto e questa caratteristica lo rende uno degli idoli più acclamati dei tifosi". Spalletti continua a parlare dei singoli e di coloro che potranno decidere un derby ricco di insidie. "Lobotka sta bene, mentre da Raspadori sotto il profilo tecnico ci si potrebbe aspettare di più: contro la Cremonese però non è stato neanche fortunato e aiutato dai compagni". Infine un commento su un girone di andata eccellente da chiudere con la classica ciliegina sulla torta. "Siamo in testa e in noi deve aumentare la voglia di mantenere questa posizione".

Leggi anche - Juventus, caso plusvalenze: la procura chiede 9 punti di penalizzazione