Rangnick è stato accostato alla Roma per il ruolo di diesse (Ansa)
Rangnick è stato accostato alla Roma per il ruolo di diesse (Ansa)

Roma, 7 agosto 2020- Dopo una lunghissima trattativa James Pallotta ha trovato l'accordo con Dan Fredkin: ilo magnate texano sarà il nuovo proprietario della Roma ed è già pronto a mettere in atto una vera e propria rivoluzione, partendo dalla dirigenza. Il ruolo di direttore sportivo è quello che al momento crea più perplessità. Dopo il licenziamento di Petrachi è subentrato il duo Baldini-De Sanctis, con l'ex portiere deciso ad andare via, anche se nelle ultime settimane è stato lui a portare avanti trattative importanti.

Uno dei nomi che piaceva di più ai giallorossi è quello di Daniele Pradé. Friedkin sembrava molto interessato al ds della Fiorentina, uomo di esperienza al quale affidarsi per questo nuovo progetto, ma proprio oggi è arrivata la smentita da parte del diretto interessato che non vuole lasciare la viola, almeno per la prossima stagione. Ed ecco che le attenzioni si sono spostate su un altro profilo, arrivato già a un passo della Serie A.

Si tratta di Ralf Rangnick che, dopo aver lasciato perdere la trattativa con il Milan che sembrava ormai cosa fatta, potrebbe approdare proprio a Roma grazie alla nuova proprietà. Il tedesco attualmente non ha una squadra, anche se Friedkin non gli ha ancora presentato una proposta concreta. Anche qui si potrebbe pensare a un doppio ruolo per lui, come ds e allenatore qualora Paulo Fonseca non dovesse essere riconfermato, ma questa resta un'ipotesi remota che difficilmente verrà realizzata.