Roma sotto accusa dopo la sconfitta in Coppa Italia
Roma sotto accusa dopo la sconfitta in Coppa Italia

Roma, 20 gennaio 2021- Non c'è fine all'incubo per la Roma, eliminata dalla Coppa Italia per mano dello Spezia, una delle squadre rivelazione di questa prima parte della stagione. Oltre alla dolorosa sconfitta per 4-2 a far scatenare l'ira della dirigenza è stato anche l'errore commesso in occasione del sesto cambio non previsto dal regolamento e che, in ogni caso, avrebbe portato alla sconfitta a tavolino, la seconda nel giro di sei mesi.

La ricostruzione dell'accaduto

Tutto è cominciato nei primi minuti del primo tempo supplementare con la doppia espulsione in 40 secondi di Mancini e Pau Lopez. Con la squadra sotto di due uomini Paulo Fonseca ha provato ad aggiustare il tiro con gli ingressi di Fuzato e Ibanez, rispettivamente quinto e sesto cambio della partita per la Roma. Nessuno sulla panchina si è accorto dell'errore per l'innesto in più e per questo adesso tutti sono sotto accusa, a cominciare dal team manager Gianluca Gombar avvisato più volte da Lorenzo Pellegrini (l'unico a dimostrare dubbi sulla legittimità del cambio in più) che oggi è stato costretto a chiudere i suoi canali social a causa dei troppi insulti ricevuti dai tifosi.

Fonseca in bilico

A prendersi la sua parte di colpe c'è anche Paulo Fonseca, reo di aver sbagliato approccio per la seconda partita consecutiva. Dopo il KO contro la Lazio infatti la Roma si ritrova a soccombere anche contro il piccolo Spezia che nel corso del primo tempo e dei supplementari ha giocato a viso aperto e senza troppa paura contro i giallorossi. Questa volta il turnover non ha premiato l'allenatore portoghese come invece era successo in Europa League: troppe dormite in difesa e i tanti errori sotto la porta di Borja Mayoral potrebbero costargli carissimo e ad aggravare la sua posizione pesa anche l'errore relativo alla sesta sostituzione che avrebbe dovuto impedire.

E adesso è impazzato anche il toto sostituto, con il nome di Spalletti balzato in cima a tutte le liste. Per il toscano sarebbe la terza esperienza sulla panchina della Roma, ma non sarebbe escluso l'arrivo anche di altri due conterranei, Sarri e Allegri, con quest'ultimo preferito nettamente a tutti gli altri. 

Leggi anche - Lazio, Inzaghi: "Teniamo alla Coppa Italia"