Roma-Cska Sofia (Ansa)
Roma-Cska Sofia (Ansa)

Roma, 29 ottobre 2020- Nessun gol e poco spettacolo questa sera per la Roma: dopo tre rimonte in appena nove giorni, i giallorossi si fermano sullo 0-0 contro il CSKA Sofia nella seconda partita del girone di Europa League. I due punti persi questa sera non compromettono per niente il girone visto anche il pareggio del Cluj, bloccato sull'1-1 dallo Young Boys.

Primo tempo

Come da pronostico i giallorossi hanno provato a fare fin da subito la loro partita, con una formazione rimaneggiata in cui però spunta il nome di Smalling che finalmente ha potuto esordire per la seconda volta con questa maglia dopo essere stato fermo per infortunio. Proprio il difensore inglese sblocca il match dopo quattro minuti di gioco, ma la sua rete viene annullata a causa di un fuorigioco. L'euforia della Roma dura poco e alla fine viene fuori l'attacco bulgaro: prima Sowe e poi Sinclair cercano di spaventare Pau Lopez che però non si fa trovare impreparato. L'occasione più grande arriva alla mezz'ora con Villar che serve Mkhitaryan, ma il suo tiro si stampa sopra la traversa.

Secondo tempo

Nella ripresa è sempre la Roma a dettare i tempi di gioco, grazie anche a un Villar in grandissimo spolvero. L'ingresso di Pedro poi regala ulteriore qualità ai giallorossi che provano ad assediare il Cska Sofia, senza però riuscire a trovare la via del gol. Ad avvicinarsi i più al vantaggio è Pellegrini all'86' che serve un pallone a Kumbulla, ma l'albanese sbaglia il colpo di testa che lo avrebbe portato a segnare per la terza partita consecutiva. Prima della fine anche il subentrato Dzeko prova a metterci lo zampino, ma fallisce clamorosamente un'occasione a porta vuota.

Leggi anche - Milan show in Europa League