22 mar 2022

Roma, Bove: "Totti e De Rossi i miei idoli, studio i movimenti di Pellegrini"

Il centrocampista giallorosso ha risposto ad alcune domande dei giornalisti in conferenza stampa

ada cotugno
Sport
L'esultanza di Bove per il primo gol in Serie A
L'esultanza di Bove per il primo gol in Serie A

Roma, 22 marzo 2022- Dopo la vittoria nel derby è tempo di Nazionale anche per Edoardo Bove, giovane talento della Roma convocato dal ct Pietro Nicolato per i prossimi impegni dell'Italia Under 21. Anche lui è tra i giovanissimi lanciati da Mourinho nel corso di questa stagione e nella partita contro l'Hellas Verona ha trovato anche il primo gol in questa esperienza in prima squadra. Il cammino da percorrere è ancora tanto, ma assieme all'allenatore portoghese è pronto a prendersi il centrocampo dei giallorossi.

Idee chiare per il campo

Bove è intervenuto in conferenza stampa per rispondere ad alcune domande dei giornalisti. Nonostante la giovanissima età ha già le idee molto chiare riguardo alla sua collocazione in campo: "Per quanto riguarda il mio ruolo mi piace fare tutti i ruoli di centrocampo e in base al modulo cerco di dare il meglio. Sono stato abituato a giocare nel 4-3-3 da mezz’ala o intermedio, col modulo nostro mi trovo molto bene e spero di fare il massimo per aiutare i compagni". Il centrocampista al momento è focalizzato sugli impegni con la Nazionale ma non dimentica mai le sue radici giallorosse, a cominciare dai suoi idoli: "Ho sempre avuto le due figure di riferimento giallorosse, le nostre bandiere, Totti e De Rossi. Mi piaceva come tipo di giocatore Nainggolan, per la sua capacità di adattarsi nelle due fasi, mi piaceva molto".

Un futuro roseo

Nella sua prima stagione in Serie A Bove è entrato regolarmente nelle rotazioni di Mourinho che gli ha concesso qualche minuto anche nell'ultimo derby. Il giocatore però è già proiettato verso il futuro e sugli obiettivi da rincorrere: "Sono molto felice di quello che sto facendo e voglio continuare così per essere sia felice io che per raggiungere grandi obiettivi con la Roma e la Nazionale. Per quanto riguarda la Nazionale maggiore mi piace moltissimo Lorenzo Pellegrini, ho la fortuna di allenarmi con lui e riesco a cogliere gran parte dei suoi movimenti, riesco a vedere tutte le sue sfaccettature, mi piace moltissimo come giocatore".

Leggi anche - Italia-Argentina, la finalissima a Wembley il primo giugno

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?