Venerdì 14 Giugno 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Calcio

Napoli, via ai rinnovi in difesa: fatta per Juan Jesus, ma c'è distanza per Rrahmani

Il brasiliano resterà in azzurro almeno fino al 2024 con opzione per il 2025, mentre per il kosovaro, in scadenza proprio l'anno prossimo, la questione è più complicata

Amir Rrahmani (Ansa)

Amir Rrahmani (Ansa)

Napoli, 26 marzo 2023 - I titoloni se li prendono i nomi più acclamati da blindare per scacciare le tante sirene di mercato, ma in casa Napoli sul fronte rinnovi ci sono diverse situazioni aperte da considerarsi tutt'altro che secondarie: in cima alla lista, tanto per rendere bene il concetto, c'è il pilastro della difesa Amir Rrahmani.

Bivio Rrahmani

Il contratto del kosovaro è attualmente in scadenza nel 2024, motivo per cui c'è una certa urgenza per blindare il partner perfetto di Kim Min-Jae. Non solo: l'ex Verona aveva precedentemente avuto lo stesso effetto benefico anche su Kalidou Koulibaly, la cui ultima parte di avventura in azzurro era stata in crescendo dopo una lunga crisi. Insomma, dietro i fasti difensivi della capolista (miglior difesa del campionato con appena 16 gol incassati, di cui soltanto 2 nel girone di ritorno) ci sono tanti meriti di Rrahmani, il baluardo forse meno celebrato di quanto meriterebbe. Anche per il classe '94, a suo tempo sbarcato in sordina nel capoluogo campano come quasi tutti gli attori dell'attuale ciclo vincente, sta comunque per arrivare la ricompensa più attesa: un rinnovo desiderato e cercato da tutte le parti in causa ormai da mesi ma, di fatto, più complicato del previsto da suggellare. La svolta definitiva, in un senso o nell'altro, è attesa a fine stagione, quando i margini di manovra del Napoli saranno ridottissimi alla luce di una scadenza ormai prossima. Il bivio è quello tanto temuto dai tifosi e forse dagli stessi protagonisti della vicenda: o Rrahmani rinnoverà o potrebbe salutare subito dopo il prevedibile trionfo in campionato.

Juan Jesus rinnova

Il peso specifico nel progetto azzurro di Juan Jesus è ovviamente diverso, ma mai sottovalutare il lavoro spesso occulto ma determinante dei veterani in uno spogliatoio pieno di giovani. Lo sa bene proprio il club partenopeo, che non a caso ci penserà bene prima di far scadere il contratto del brasiliano, destinato ad oggi a finire il prossimo 30 giugno. Le cose andranno proprio così? Verosimilmente no, perché negli uffici di Castel Volturno è già pronto un rinnovo annuale con opzione fino al 2025 per un altro elemento della rosa dal valore troppo spesso sottovalutato. Il discorso si può estendere all'intero reparto arretrato, un tempo il punto debole del Napoli a fronte invece di un attacco quasi sempre estremamente produttivo. Sarà un caso o forse no, ma l'exploit definitivo del progetto azzurro è arrivato di pari passo con quello della difesa. E, sarà sempre un caso o forse no, ma è proprio da questo settore che De Laurentiis, tra l'altro con largo anticipo, sta cominciando a lavorare per progettare il Napoli del futuro: quello che sarà chiamato con ogni probabilità a difendere il tricolore cucito sul petto l'anno prossimo. Il tutto senza dimenticare una cavalcata in Champions League che promette bene: da qui l'importanza di coinvolgere già adesso chi, proprio come Juan Jesus, di esperienza a livello internazionale ne ha decisamente da vendere.

Leggi anche - Qualificazioni Euro 2024, Malta-Italia: probabili formazioni e dove vederla in tv