Juan Jesus (Ansa)
Juan Jesus (Ansa)

Napoli, 17 agosto 2021 - Alla fine, dopo tanto immobilismo, qualcosa nel mercato del Napoli è successo: il club partenopeo è infatti a un passo dall'accaparrarsi lo svincolato Juan Jesus.

I dettagli dell'affare

Non sarà uno di quei colpi che fanno sognare i tifosi, ma sull'utilità del brasiliano c'è poco da discutere. Tassello d'esperienza, il classe '91 in difesa infatti può tappare parecchie falle, proponendosi come qualcosa in più del quarto centrale in squadra alle spalle di Koulibaly, Manolas e Rrahmani: l'ex Roma può infatti essere schierato anche a sinistra, zona del campo dove fino a poche ore fa il Napoli sembrava in pole per Emerson Palmieri. Poi il forte inserimento del Lione ha vanificato il lungo corteggiamento del club partenopeo al terzino italo-brasiliano, che ironia del destino proprio ieri aveva aperto al suo trasferimento all'ombra del Vesuvio, dove avrebbe ritrovato Luciano Spalletti. Forse quello del laterale basso quasi ex Chelsea era più che altro un tentativo estremo per sollecitare la società di Aurelio De Laurentiis, che invece quest'anno di aprire il portafogli proprio non vuole saperne: anche a costo di lasciarsi scappare dei giocatori chiesti esplicitamente dall'allenatore e, in generale, forti e dal rapporto qualità/prezzo conveniente. Per fortuna del patron esiste il grande serbatoio dei calciatori svincolati, da dove è possibile accaparrarsi elementi utili e interessanti: appunto come Juan Jesus, che quando avrà concluso l'iter delle visite mediche si legherà alla maglia azzurra per un anno dietro compenso di un milione lordo.

Intrigo Manolas

C'è chi addirittura per il brasiliano ipotizza un destino diverso da quello della semplice riserva di un centrale o, all'occorrenza, di Mario Rui. Tutto ruota intorno ai presunti 'mal di pancia' di Manolas, che potrebbero essere curati dalla proposta dell'Olympiakos, che sul piatto mette praticamente lo stesso ingaggio percepito dal greco al Napoli, oltre che l'inimitabile comodità dell'aria di casa. Per una cifra compresa tra i 15 e i 20 milioni il club partenopeo non si opporrebbe alla cessione e a quel punto chissà che Juan Jesus non possa diventare qualcosa in più di una riserva. Tutto passerà dall'esito delle visite mediche, che diranno qualcosa in più sulle condizioni fisiche di un giocatore non più giovane e di recente spesso vittima di guai fisici e dal parere di Spalletti, che si aspettava di ricevere come dono un suo pupillo di origini brasiliane: probabilmente non Juan Jesus, ma questo è un altro discorso.

Leggi anche - Napoli, c'è un esercito da rinnovare