L'esultanza di Insigne (Ansa)

Napoli, 6 novembre 2018 - Il big match del San Paolo termina con un pareggio dai due volti: nel primo tempo il Napoli appare troppo attendista e viene punito a ridosso del duplice fischio dal blitz di Bernat. Nella ripresa, specialmente nei primi 17', gli azzurri si scatenano e mettono alle corde il Psg, che sarà ripreso al 62' dal rigore trasformato da Insigne. Il punto che ne viene fuori serve di più ai partenopei, che salgono al comando del gruppo C.

Napoli-Psg live, rivivi la diretta testuale

Champions League: tabellone, risultati live e dirette 

BERNAT ALLO SCADERE - Ancelotti per la prima volta conferma un undici già utilizzato, per la precisione quello che aveva fatto così bene nel match di andata. Tuchel invece mescola le carte e passa al 3-4-3 lasciando fuori Cavani, con Mbappé al centro e Di Maria e Neymar ai suoi lati. Il primo affondo è tentato dal Psg proprio grazie a uno scambio tra gli avanti francesi: la sfera giunge sul destro di Verratti che viene rimpallato dalla difesa di casa. La maggiore pressione degli ospiti continua al 23', con Neymar che apparecchia per Mbappé, la cui conclusione supera la traversa, mentre per il primo squillo del Napoli bisogna attendere la mezz'ora, quando si fa vedere Fabian Ruiz con un tiro fuori misura. A ridosso del duplice fischio ci pensa Insigne a spaventare Buffon con un blitz da centro area. Sembra l'azione che fissa il termine del primo tempo sullo 0-0, ma poco dopo il Psg passa: Neymar lancia Mbappé, che salta Maksimovic e apparecchia per l'inserimento vincente di Bernat.

17' DI FUOCO - Il gol incattivisce il Napoli: comincia lo show l'incornata di Maksimovic, lo continua il duello Buffon-Mertens, vinto per due volte dal portiere del Psg, che prima respinge la violenta girata del belga e poi con un gran colpo di reni spedisce in angolo un lob dello stesso numero 14. Il forcing degli azzurri prosegue con il diagonale di Callejon rimpallato da Kehrer, poi poco dopo con il tap-in di Mertens salvato dalla difesa ospite quasi sulla linea e infine con la sventola da fuori di Fabian Ruiz. Al 56' è proprio lo spagnolo a sfiorare il pari con una botta disinnescata con un bagher da Buffon, che si ripeterà su Mertens. Al 62' il portiere del Psg non può nulla dagli 11 metri, dove si presenta Insigne per fallo su Callejon: il numero 24 non sbaglia e consegna al Napoli il meritato 1-1 che abbassa i ritmi della sfida fino all'85', quando Mbappé grazia Ospina con una botta troppo esterna. E' l'ultimo sussulto di una partita dai due volti che consegna agli azzurri un pareggio prezioso in ottica qualificazione.


Tabellino e pagelle

Napoli (4-4-2): Ospina 6, Maksimovic 6,5 (st 31’ Hysaj), Albiol 6,5, Koulibaly 7, Mario Rui 6, Callejon 7, Allan 6,5, Hamsik 6,5, Fabiàn Ruiz 6 (st 26’ Zielinski 6), Insigne 7, Mertens 7 (st 37’ Ounas sv). All.: Ancelotti 7,5.
Psg (3-4-2-1): Buffon 7, Kehrer 6,5 (st 47’ Choupo Moting sv), Thiago Silva 5, Marquinhos 6,5, Di Maria 6,5 (st 31’ Cavani sv), Bernat 7, Draxler 6, Verratti 6,5, Meunier 6,5 (st 28’ Kimpembe 6), Neymar 7, Mbappè 7. All.: Tuchel 6,5.
Arbitro: Kuipers 6
Reti: pt 46’ Bernat, st 18’ Insigne (r)
Note: ammoniti Mbappè, Kehrer, Fabian Ruiz, Verratti, Neymar. Angoli: 8-4 per il Napoli. Recupero: 1’; 4’.