Sabato 22 Giugno 2024

Napoli festa scudetto rimandata, Spalletti: "Allunghiamo la gioia"

L'allenatore del Napoli dopo l'1-1 contro la Salernitana: "L'ultimo chilometro è sempre il più faticoso a livello mentale"

Napoli scudetto, festa rinviata. Luciano Spalletti "Allunghiamo la gioia"

Napoli scudetto, festa rinviata. Luciano Spalletti "Allunghiamo la gioia"

Napoli, 30 aprile 2023 - Il Napoli di Luciano Spalletti ha pareggiato 1-1 contro la Salernitana in un Maradona già in festa, rimandando il terzo scudetto per il Napoli. "L'ultimo chilometro è sempre il più faticoso a livello mentale. La Salernitana si è chiusa a riccio e siamo stati un po' ingenui sul gol preso. In questa situazione di classifica ci sto comodissimo. Rimandiamo, ma è un allungare i festeggiamenti perché son convinto che quei due punti li faremo", ha commentato il tecnico azzurro a fine partita ai microfoni di Dazn. "Se per caso dovessimo vincere per me diventa più tranquillità e più piacere a veder gioire la gente. Riceveranno una frustata di entusiasmo tutti quelli che amano questo sport. Farà piacere a tutti, al di là di quelli contro, di quelli un po' cattivelli".

Giovedì: Napoli-Udinese

Festa rimandata a giovedì quando il Napoli giocherà contro l'Udinese. "I giocatori si sono messi a testa bassa a fare quello che gli veniva chiesto - ha aggiunto Spalletti -, sono diventati una squadra di amici, e anche oggi il pensiero era quello, lavorare per i compagni. In questo calcio hai solo una possibilità di uscirne a testa alta, se riesci a vincere il campionato, altrimenti hai fatto solo cose parziali. C'è solo un modo di non ricevere critiche in questo sport, e non giocare a calcio. Ci sono i cecchini che fanno questo di professione. Ma per me non è un problema. L'unica via di uscita è arrivare primi. Nelle partite come oggi bisogna andare a giocare più palle dietro la linea difensiva, finché non hanno i piedi sulla linea di fondo. Nel secondo tempo l'abbiamo fatto, nel primo troppo palla sui piedi e adesso non siamo così brillanti come in altri momenti. Ora non abbiamo quella qualità e quella lucidità che abbiamo avuto in altre partite. L'ultimo chilometro è quello più faticoso. Quando giochi sui piedi e riporti a volte diventa anche noioso, se invece metti la palla oltre