Lunedì 15 Luglio 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Calcio

Calciomercato Napoli, Demme in uscita: Ilic è l'alternativa

Il serbo piace ma solo a condizione dell'uscita del tedesco, ormai fuori dalle rotazioni di Spalletti

Ivan Ilic (Ansa)

Ivan Ilic (Ansa)

Napoli, 2 dicembre 2022 - Proprio a gennaio era cominciata la sua avventura al Napoli ed esattamente a gennaio, 3 anni dopo, può terminare: il protagonista è Diego Demme, l'unica pedina in bilico nell'imminente sessione di mercato.

Un'estate nera

 Difficile in effetti parlare di esuberi o scontenti in una squadra che finora ha dominato su ogni fronte e che, per ovvi motivi e in barba a qualsiasi scaramanzia, a fine anno ha prospettive molto rosee. E' molto più plausibile il trend opposto: chissà quanti ex, freschi o meno freschi, vorrebbero salire di nuovo sulla nave azzurra per essere a loro modo protagonisti di quanto potrebbe succedere. Il pensiero, alla luce della recente visita a Castel Volturno tra nostalgia e suggestioni, corre anche a Lorenzo Insigne. Poi c'è l'isolatissimo caso Demme che, va detto, è più un esubero che uno scontento: un destino un po' beffardo per colui che, al momento dell'insediamento in panchina di Luciano Spalletti, fu subito indicato come uno dei perni del nuovo corso. E, in effetti, fino all'anno scorso a Fuorigrotta il tedesco è stato un attore protagonista ma, si sa, nel calcio le cose cambiano molto in fretta. Succede così che un grave infortunio estivo fa scivolare l'ex Lipsia indietro nelle gerarchie ma, soprattutto, succede che intanto il Napoli diventa una macchina perfetta che nessuno ha voglia di toccare: a maggior ragione Spalletti che, al netto di qualche legittima rotazione tra campionato e Champions League, ha eletto una formazione titolare dalle gerarchie quasi cristallizzate. Uno scenario che ha giocoforza spinto sul mercato Demme, la cui uscita può alimentare l'unica operazione in entrata del Napoli.

Le alternative

 Sul taccuino di Cristiano Giuntoli per il centrocampo ci sono due nomi: Lazar Samardzic e Ivan Ilic. Il primo piace più che altro in ottica giugno casomai dovesse arrivare la partenza - non più così ipotetica - di Piotr Zielinski, mentre il secondo rappresenta l'affare caldo per gennaio. L'unica condizione, visto che ogni casella è completa e in assenza di qualsiasi criticità sul fronte infortuni, è appunto la cessione (in prestito o a titolo definitivo) di Demme. Le squadre interessante al classe '91 non sono poche: si va dal parterre della Bundesliga alla Serie A, dove in particolare Monza e Salernitana sono molto attente su un centrocampista completo che può garantire un ottimo rendimento in entrambe le fasi di gioco. Lo sa bene anche Spalletti, che di certo non lascerà partire a cuor leggero il proprio (ormai ex) pupillo.

Leggi anche - Mondiali 2022, Uruguay eliminato nonostante il successo per 2-0 sul Ghana