Mercoledì 29 Maggio 2024
Filippo Monetti
Calcio

Milinkovic Savic: un gol a Monza per fare la storia della Lazio

Il serbo può diventare il miglior bomber straniero del club biancoceleste: arrivato nel 2012, ha segnato 64 reti tra campionato e coppe

Sergej Milinkovic-Savic

Sergej Milinkovic-Savic

Roma, 29 marzo 2023 - Fin qui il campionato di Milinkovic Savic è stato leggermente al di sotto delle prestazioni a cui ha abituato i tifosi laziali. Il serbo in questa stagione è stato molto generoso con i compagni, regalando la bellezza di 8 assist, furono 11 in totale la scorsa Serie A, un quantitativo di passaggi vincenti che il balcanico potrebbe superare. Molto più scarso invece il bottino di gol realizzati. Al momento il nativo di Lleida è fermo a sole 4 reti in quest'annata di Serie A, contro le 11 che riuscì a siglare lo scorso campionato.

Un solo gol però potrebbe scrivere il nome del sergente biancoceleste nei libri di storia della Lazio. Il giocatore arrivato ormai nel lontano 2012, ha gonfiato la rete la bellezza di 64 volte tra campionato e coppe con la maglia laziale, lo stesso numero di reti messe a segno da Pandev e Klose con la maglia biancoceleste. Il dato di Milinkovic però fa ancora più impressione, se si pensa che molto spesso ha avuto un ruolo più da rifinitore piuttosto che da finalizzatore. Il serbo non segna in campionato dal successo per 4-0 della Lazio sul Milan e chissà che già a Monza non possa staccare il macedone e il tedesco per prendersi la vetta della classifica dei marcatori stranieri all-time in maglia biancoceleste.

Se questo sorpasso dovesse fallire all'U-Power Stadium, il serbo avrebbe ancora 10 tentativi per migliorare il proprio score. I tifosi però sognano che il giocatore possa incrementare il proprio bottino anche nelle stagioni a seguire. Il giocatore ha il contratto in scadenza nel 2024 e il club vorrebbe rinnovare il proprio accordo con il giocatore, che invece tentenna e si guarda intorno. Se non dovesse arrivare la fumata bianca per il prolungamento del serbo, la Lazio sarà costretta a venderlo, onde evitare di perderlo a zero la stagione seguente. La società però si sta già cautelando in caso di addio di Milinkovic-Savic. Il sostituto designato per la mediana sarebbe Piotr Zielinski.

Al termine del match vinto per 0-1 al "Maradona" dalla Lazio sul Napoli, il centrocampista polacco avrebbe scambiato un paio di battute con il tecnico biancoceleste Maurizio Sarri. Il giocatore avrebbe manifestato la volontà di raggiungere il tecnico a Roma, anche a costo di una riduzione dell'ingaggio. Proprio come il contratto di Milinkovic, quello di Zielinski scade a giugno 2024 e nonostante il forte interessamento da parte dei club di Premier League, il giocatore vorrebbe restare in Italia, proseguendo col Napoli oppure sbarcando a Roma, sulla sponda biancoceleste del Tevere.

L'arbitro di Monza-Lazio

Sarà Matteo Marcenaro dalla sezione di Genova a dirigere l'incontro tra Monza e Lazio, in programma domenica 2 aprile alle 15 presso l'U-Power Stadium. Per il direttore di gara sarà appena l'undicesima partita arbitrata in Serie A. Assistenti saranno Mokhtar e Palermo, IV Uomo Massa, con Pairetto e Banti al VAR. Sarà la prima partita in assoluto del fischietto ligure con la Lazio, mentre in precedenza ha già diretto il Monza per 3 volte, tutte in Serie C e tutte al Brianteo, con il bilancio dei brianzoli di 2 vittorie contro Novara e Fermana e 1 sconfitta contro il Gavorrano. Nelle 10 partite di massima serie dirette da Marcenaro, 7 volte l'incontro è terminato in pareggio, con lo score completato da due vittorie della formazione di casa e una vittoria in trasferta. In media l'arbitro mostra circa 5 cartellini gialli a partita e 0,6 cartellini rossi ogni match.