Venerdì 14 Giugno 2024
FILIPPO MONETTI
Calcio

Lazio, Sarri premiato come allenatore del mese di Serie A

Il tecnico giudicato il migliore di marzo. Mercato: tentativo per trattenere Pellegrini

Maurizio Sarri esulta per la vittoria nel derby

Maurizio Sarri esulta per la vittoria nel derby

Roma 28 marzo 2023 - La vittoria sul Napoli e il secondo derby su due, nonostante questo marzo sia stato macchiato dall'eliminazione precoce in Conference League, la Lazio in campionato è stata una vera forza della natura. I biancocelesti in questo mese non solo hanno trovato una delle posizioni che varrebbe la Champions League il prossimo anno, ma al momento si trovano al secondo posto in solitario. Una serie di risultati impressionanti che hanno convinto la Lega Serie A a premiare Maurizio Sarri come allenatore di questo mese del campionato. Il tecnico toscano verrà premiato nel prepartita di Lazio-Juventus, partita in programma per sabato 8 aprile alle 20:45 all'Olimpico.

Oltre al premio al tecnico biancoceleste, sono arrivati i complimenti dell'amministratore delegato della Serie A De Siervo che ha detto: "Al secondo anno sulla panchina della Lazio, Maurizio Sarri si sta confermando un grande maestro di calcio. I biancocelesti secondi in classifica sono il risultato dei dettami del tecnico toscano, che ha plasmato una squadra che unisce alla grande qualità offensiva un’ottima organizzazione difensiva, come dimostrano il maggior numero di clean sheet in Serie A. I successi nel mese di Marzo nel derby di Roma e in casa del Napoli certificano il grande lavoro svolto da Sarri e la sua capacità di ottenere risultati sempre attraverso il bel gioco".

Alle grandi prestazioni in campo però non sono mancate polemiche riguardo i tifosi biancocelesti, più volte accusati di antisemitismo. Una situazione che ha evidentemente oltrepassato il limite nel derby, con la società costretta ad intervenire in prima persona. Oggi è tornato sul tema proprio il presidente biancoceleste Claudio Lotito, che ha così commentato la situazione: "Noi dobbiamo intervenire per evitare che si realizzino determinati episodi e poi, nel momento in cui si verificano, avere la possibilità di poterli reprimere e isolare questa gente che non deve diventare un punto di riferimento. Per questo chiudere la Curva in questo caso, nel caso della Lazio, significherebbe creare un punto di riferimento e favorire le persone che non rispettano le regole".

Calciomercato: operazione per trattenere Pellegrini. Dirigenti sempre più convinti di Boniface 

Tifoso laziale ma al momento oggetto misterioso della squadra. Luca Pellegrini attualmente veste la maglia biancoceleste, ma non è di proprietà laziale. Il 22 giugno il terzino tornerà alla Juventus e se Lotito vorrà trattenerlo nella Capitale, dovrà sborsare i 12 milioni del diritto di riscatto pattuiti con la Juventus. A questo va aggiunto uno stipendio che a luglio salirà a 3,5 milioni, cifra che in casa Lazio percepiscono solo Immobile e Milinkovic-Savic.

Il giocatore vuole restare nella sua squadra del cuore e sarebbe disposto anche a ridursi l'ingaggio pur di farlo. La Lazio da parte sua sta studiando una mossa per evitare di pagare il riscatto pattuito con la Juventus e al momento sono due le piste percorribili. La prima è quella di un rinnovo del prestito per una o forse anche due stagioni, con la Juventus che potrebbe partecipare all'ingaggio, andando così a ridurre l'impatto sulle casse biancocelesti. L'alternativa è fare pressioni sul ragazzo per far sì che convinca la Juve a fornirgli una buonuscita dal contratto, così da poter abbassare ulteriormente l'ingaggio da parte della Lazio. L'ultima strada, la meno percorribile di tutte, è quella che vedrebbe Lotito trattare un forte sconto con il club bianconero.

Per quanto riguardo il reparto avanzato, convince sempre più il profilo di Victor Boniface come futuro vice Immobile. Il centravanti nigeriano, sta trascinando a suon di gol l'Union Saint-Gilloise ad una grande stagione. Prestazioni dominanti che hanno attirato tante squadre sul ragazzo nato a Lagos: non solo la Lazio, ma anche Milan e Napoli in serie A, oltre a club di Premier League e Ligue 1 stanno tenendo monitorato il talento africano. A fare particolarmente impressione sono le sue statistiche in Europa League: 7 gol e 5 assist da parte di un giocatore acquistato per appena 2 milioni di euro in estate. Al momento il cartellino del giocatore vale circa 7 milioni di euro, ma la cifra potrebbe crescere ancora fino ai 10 milioni. Se la Lazio vorrà vestirlo di biancoceleste dovrà accelerare, perché rischia di scatenarsi una vera asta in estate per accaparrarsi le prestazioni del ragazzo classe 2000.