Milano, 21 settembre 2018- Il giorno dopo l'esordio con vittoria, per il Milan è ancora festa: i rossoneri sono riusciti a conquistare, seppur con sudore, i primi tre punti di questa Europa League contro il Dudelange, ponendo così il primo tassello verso un futuro nuovo e vincente.

E a guidare la squadra in questa nuova impresa è il solito Rino Gattuso, che in occasione della prima trasferta europea ha optato per un turnover ampio spiegato così dopo la partita: "Quest'anno ho una rosa che mi dà tranquillità, non faccio scelte avventurose. Ho scelto così non perché ritenevo debole il Dudelange ma perché mi sentivo sicuro di questi undici per come si erano allenati. Mi aspettavo di vincere e di prendere i tre punti".

Nonostante i nuovi giocatori in campo il punto di riferimento resta sempre Gonzalo Higuain, eroe della serata con la sua fortunata rete nel secondo tempo. Dopo la prima rete in Serie A con la maglia del Milan il Pipita è riuscito anche a lasciare il segno in Europa, per la gioia del suo allenatore che però ha da rimproverargli ancora qualcosa: "A lui piace stare vicino al dischetto del rigore mentre mi piacerebbe vederlo anche sul primo palo. Poteva fare due-tre gol ma l'importante è la vittoria".

Tutto sommato però Gattuso ha validi motivi per essere contento dei suoi ragazzi: "Mi è piaciuta la mentalità del Milan, quando cambi tanti giocatori ci stanno anche gli errori. Sono contento di aver dato minutaggio ad altri elementi della rosa"