Ante Rebic (Ansa)
Ante Rebic (Ansa)

Milano, 6 ottobre 2020 - Gli sforzi di Paolo Maldini sul fronte Ozan Kabak potrebbero fruttare questo inverno. Il ds del Milan ha fatto di tutto nella giornata di ieri, l'ultima del mercato estivo, per portare il difensore centrale dello Schalke 04 in rossonero, senza trovare però l'intesa con i tedeschi. L'offerta era di 15 milioni di euro, la richiesta di 20: una forbice non troppo ampia, ma senza i tempi tecnici per riuscire a colmarla.

Lo Schalke 04 non naviga però in buone acque dal punto di vista finanziario, né tantomeno da quello dei risultati, perciò il discorso si potrebbe tranquillamente riaprire tra otto settimane, quando inizierà la nuova finestra di mercato. L'obiettivo del Diavolo è quello di imbastire una rosa giovane e acquisire il cartellino di un classe 2000 in difesa intriga Stefano Pioli. Anche per questo motivo è sfumata la pista che portava a Rudiger, in procinto di compiere 28 anni e con un ingaggio pesante alle spalle. L'altro nome sul taccuino di Maldini è quello di Simakan, anche lui nato nel 2000 e con un futuro roseo di fronte a sé. Anche qui, lo Strasburgo chiedeva 20 milioni, il Milan si è fermato a 10. Gap troppo ampio, ci si penserà più in là.

Tornando al campo, Ante Rebic dovrebbe rientrare dopo la sosta. L'attaccante, che ha subito un brutto infortunio al gomito contro il Crotone, farà il possibile per essere disponibile nel derby contro l'Inter che farà ripartire la Serie A dopo le nazionali.