Senad Lulic
Senad Lulic

ROMA, 15 marzo 2020 – Calvario finito, Senad Lulic è pronto a tornare. Il capitano della Lazio ha lasciato la clinica dove è stato ricoverato per due settimane dopo il secondo intervento alla caviglia che ha debellato definitivamente l’infezione. Il primo l’aveva effettuato a Roma ma non aveva portato alla soluzione completa del problema. Il bosniaco dovrà comunque rimanere in terra elvetica, al momento infatti non gli è possibile rientrare nella Capitale a causa dell’emergenza Coronavirus. Al suo ritorno dovrà affrontare un periodo di riabilitazione, poi ricomincerà praticamente da capo la preparazione per provare a rientrare nel rush finale del campionato, soprattutto se, come circola nelle ultime ore, quest’ultimo dovesse protarsi fino a fine giugno. Ci vorrà comunque del tempo, sicuramente più di un mese, forse anche due. Inzaghi e la squadra lo aspettano comunque a braccia aperte, servirà anche il suo aiuto, da leader dello spogliatoio, per provare a inseguire il sogno scudetto.

RINNOVI – I rinnovi di Parolo e Lulic per una stagione e quello di Luis Alberto fino al 2025, sembrano ormai vicini alla fumata bianca. Ce n’è un altro però che aspetta di essere siglato e per il quale presto si apriranno le trattative. Si tratta di quello di Danilo Cataldi, in scadenza il 30 giugno 2020. I tifosi si chiedono quando arriverà la firma, al momento però non ci sarebbe da preoccuparsi. Il suo caso infatti, rappresenta una formalità. Già nei mesi scorsi c’erano stati dei contatti, si attende solo di mettere tutto nero su bianco. Il centrocampista, cresciuto nel settore giovanile biancoceleste, si è imposto diventando una certezza per Inzaghi. La Lazio non se ne priverà, la sua storia nella Capitale sarà ancora lunga.