Lunedì 17 Giugno 2024
GABRIELE SINI
Calcio

Liga spagnola, Real Madrid ok contro il Celta Vigo. Il Barcellona mette k.o l'Atletico

I blaugrana battono i colchoneros nello scontro diretto e restano a +11 sui Blancos

Un'azione di Barcellona-Atletico Madrid

Un'azione di Barcellona-Atletico Madrid

Roma, 24 aprile 2023 - Il Barcellona aspetta solo l'aritmetica per festeggiare il titolo di campione di Spagna. I blaugrana hanno conquistato la vittoria in questa 30^ giornata di campionato, in un fine settimana nel quale hanno vinto la sfida di vertice contro l'Atletico Madrid. Quello che poteva apparire come uno degli ultimi ostacoli verso la vittoria finale è stato superato con successo, mentre il Real Madrid resta staccato a -11, nonostante il successo maturato contro il Celta VIgo.

L'esito delle partite del fine settimana

La trentesima giornata di Liga spagnola non ha regalato alcuna particolare sorpresa in vetta alla classifica, nonostante il big match tra Barcellona e Atletico Madrid. I blaugrana hanno vinto per 1-0 contro i colchoneros, in una partita decisa dalla rete di Ferran Torres, realizzata al minuto 44. La squadra di Xavi comanda la classifica a quota 76 punti, ben undici più del Real Madrid, che ha ormai pochissime speranze di poter completare una rimonta che sa di impossibile. I Blancos sono riusciti a battere il Celta Vigo, grazie alle reti di Marco Asensio al 42' ed Eder Militao al 48': tre punti preziosi in ogni caso, poiché permettono alla compagine guidata da Carlo Ancelotti di staccare i rivali concittadini, ora distanti cinque lunghezze.

Se i primi tre posti in classifica non sembrano poter cambiare da qui alla fine della stagione, certamente il quarto è stato messo in cassaforte dalla Real Sociedad. I baschi occupano l'ultimo slot valido per la qualificazione alla prossima Uefa Champions League e hanno un vantaggio rassicurante di sei punti sul Betis Siviglia. La Real Sociedad ha infatti battuto, in questo turno, il Rayo Vallecano in casa con il risultato di 2-1, firmato dai gol di Isi Palazon, Alexander Sorloth e Florian Lejeunes, autore di un autogol. Il Betis, dal canto suo, è invece caduto in trasferta contro l'Osasuna, che si è imposto per 3-2: protagonista Ante Budimir con una doppietta, ma anche Juan Miranda, Jon Moncayola e Guido Rodriguez.

Non ha sfruttato lo scivolone della squadra di Siviglia il Villarreal, che ha perso anch'egli. In casa del Siviglia, infatti, il Sottomarino Giallo è caduto per 2-1, messo al tappeto da un gol al 94' di Youssef En Nesyri, che ha deciso una sfida fino a quel momento equilibrata e che sembrava destinata a terminare in parità. I gol di Rafa Mir e Pau Torres, invece, alla fine non sono stati quelli determinanti per l'esito del match allo stadio Ramon Sanchez Pizjuan. Chi sorride è l'Athletic Bilbao, che si avvicina alla zona europea, trovandosi ora a -1 dal club che ha come casa l'Estadio de la Ceramica. Il Bilbao si è imposto in trasferta contro l'Almeria, anche in questo caso con il risultato finale che si è attestato sul 2-1, ma per la squadra ospite. A decidere la partita sono state le marcature di Nico Williams, Oscar de Marcos e Alex Centelles, andato in rete nel secondo minuto di recupero, poco prima del fischio finale dell'arbitro.

Negli altri match di giornata, il Valencia ha vinto una sfida che potrebbe risultare cruciale in ottica salvezza. La vittoria esterna contro l'Elche, infatti, rappresenta un crocevia importante: lo scontro diretto valeva poco per i padroni di casa, che con soli 13 punti racimolati fin qui sono ormai spacciati, ma valeva tantissimo per il Valencia, che ora si trova a pari punti con l'Almeria quartultimo e a -1 dal Getafe. Anche questi ultimi sono andati incontro ad una sconfitta pesante in casa del Maiorca, che naviga sereno a metà classifica e ha piazzato un 3-1 in un match deciso dalle firme di una vecchia conoscenza della Serie A come Borja Mayoral, di Antonio Raillo e dalla doppietta di Lee Kang-in.

L'Espanyol penultimo in classifica ha poi pareggiato tra le mura amiche contro il Cadice, in uno 0-0 che ha visto entrambe le compagini chiudere il fine settimana a reti inviolate. Los Periquitos restano a -2 punti dalla zona salvezza, in piena corsa per uscire dalla linea di galleggiamento, in un finale di stagione che si preannuncia infuocato. L'ultima sfida del week-end, quella meno appassionante per ragioni puramente di classifica, ha visto il Valladolid vincere di corto muso sul Girona. Il gol di Monchu al minuto 24 ha deciso una partita pressoché ininfluente per entrambe: il Girona viaggia a +8 dalla zona retrocessione, all'undicesimo posto, e non dovrebbe correre rischi particolare; il Valladolid, invece, si trova a cinque lunghezze dal terzultimo posto, ma a meno di cataclismi dovrebbe poter riuscire ad amministrare il gap nei confronti delle rivali, che procedono molto lentamente in fondo alla graduatoria generale.

La Liga spagnola tornerà subito in campo già nella giornata di domani per la 31^ giornata. Ad aprirla sarà il Real Madrid, che giocherà in casa del Girona alle ore 19:30. In contemporanea, Cadice e Osasuna si daranno battaglia nel secondo anticipo infrasettimanale. Il Barcellona volerà in casa del Rayo Vallecano, per posizionare un altro mattoncino verso il raggiungimento del titolo.

Risultati Liga spagnola giornata 30

Espanyol - Cadice 0-0

Osasuna - Betis 3-2 6', 11' Ante Budimir, 16' Juan Miranda, 41' Jon Moncayola, 70' Guido Rodriguez

Almeria - Athletic Bilbao 1-2 9' Nico Williams, 56' Oscar de Marcos, 90+2' Alex Centelles

Real Sociedad - Rayo Vallecano 2-1 57' Isi Palazon, 59' Alexander Sorloth, 81' Florian Lejeune (AU)

Valladolid - Girona 1-0 24' Monchu

Real Madrid - Celta Vigo 2-0 42' Marco Asensio, 48' Eder Militao

Elche - Valencia 0-2 19' Samuel Lino, 42' Gonzalo Verdù (AU)

Barcellona - Atletico Madrid 1-0 44' Ferran Torres

Maiorca - Getafe 3-1 23' Borja Mayoral, 56' Lee Kang-in, 64' Antonio Raillo, 90+5' Lee Kang-in

Siviglia - Villarreal 2-1 34' Rafa Mir, 55' Pau Torres, 90+4' Youssef En Nesyri

Classifica

Barcellona 76, Real Madrid 65, Atletico Madrid 60, Real Sociedad 54, Betis 48, Villarreal 47, Athletic Bilbao 46, Osasuna 41, Rayo Vallecano 40, Maiorca 40, Girona 38, Siviglia 38, Celta Vigo 36, Valladolid 35, Cadice 32, Getafe 31, Almeria 30, Valencia 30, Espanyol 28, Elche 13 Leggi anche: Juve-Napoli 0-1, decide Raspadori all'ultimo respiro