Lunedì 20 Maggio 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Calcio

Lecce-Milan 2-2, i rossoneri rimontano ma scivolano a -9 dal Napoli

Leao e Calabria evitano la sconfitta dopo l'autorete di Theo Hernandez e il guizzo di Baschirotto, ma intanto la vetta della classifica si allontana ancora

Rafael Leao (Ansa)

Rafael Leao (Ansa)

Lecce, 14 gennaio 2023 - Dalla doppia rimonta subita contro la Roma a quella effettuata a scapito di un Lecce che nel primo tempo fa il bello e il cattivo tempo soprattutto grazie a un super Di Francesco, che non entra nel tabellino dei marcatori ma dopo pochi giri di lancette propizia l'autorete di un disastroso Theo Hernandez: Baschirotto di testa sembra chiudere una contesa che si riapre nella ripresa, quando i rossoneri impattano con Leao e Calabria per un pareggio che non basta ad evitare l'ulteriore fuga del Napoli, ora a +9.

Serie A: Milan rimonta ma non passa, 2-2 a Lecce

Primo tempo

Il Milan approccia male e in particolare lo fa Theo Hernandez, che prima regala una rimessa laterale al Lecce che non genera particolare sussulti e poi, al 3', infila nella propria porta un cross di Di Francesco, innescato da un errore di Kalulu, diretto a Blin. Proprio Di Francesco dopo 2' può già chiudere i giochi ma, su suggerimento panoramico di Gendrey, manda la sfera a lato. I rossoneri provano a rialzare la testa e al 10' lo fanno con Pobega, che viene pescato da un'imbucata di Brahim Diaz ma poi trova la pronta replica di Falcone: la ribattuta di Giroud sorvola la traversa. Sul ribaltamento ancora uno scatenato Di Francesco sfiora il gol con un destro a giro su suggerimento di Strefezza. Il meritato raddoppio dei padroni di casa è nell'aria e arriva al 23', quando Baschirotto incorna l'assist di Hjulmand dagli sviluppi di un calcio d'angolo battuto corto. Dopo 3' il Lecce sfiora il tris con Gendrey, che di testa spedisce a lato l'ennesimo pallone lavorato alla perfezione da Di Francesco. Il Milan è tutto nella verve di Pobega, che al 39' col destro calcia alto un buon suggerimento di Saelemaekers dagli sviluppi di un corner. Poco dopo il belga apparecchia per il grande colpo di testa di Giroud respinto da una parata altrettanto bella di Falcone.

Secondo tempo

  I rossoneri ripartono con grinta e al 49' vanno vicini alla rete con Leao, la cui sventola viene deviata in angolo da Baschirotto: per il portoghese si tratta della prova generale, visto che al 58' è proprio lui a riaprire i giochi con un destro a giro da posizione defilata a chiusura di un'azione aperta da un altro miracolo di Falcone su Giroud. Il Milan completa la rimonta al 71' con Calabria, che di testa manda nel sacco la sponda proprio di Giroud. I rossoneri si espongono alle ripartenze dei padroni di casa, che all'83' vanno a un passo dal nuovo vantaggio con tocco avventato di Tomori su iniziativa di Gallo, subentrato a Pezzella: Tatarusanu si salva come può. E' l'ultimo guizzo di una partita dai due volti che termina con un pareggio che, per motivi diversi, finisce per scontentare entrambe le contendenti.

Leggi anche - Inter-Verona, probabili formazioni e dove vederla in tv