Sabato 20 Luglio 2024

Lazio, pugno duro contro i tifosi antisemiti al derby: allontanati a vita dallo stadio

Il provvedimento nei confronti dell'uomo che indossava la maglia "Hitlerson 88" e di altri due ultras che compivano il saluto romano

L'uomo con la maglia "Hitlerson" e la Curva Nord laziale

L'uomo con la maglia "Hitlerson" e la Curva Nord laziale

Roma, 22 marzo 2023 - Daspo a vita dalle partite della Lazio per i tre tifosi indagati per discriminazione e antisemitismo nello scorso derby tra i biancocelesti e la Roma. Lo fa sapere il club dal suo sito. "Nel corso della partita di domenica, Lazio-Roma, e nei giorni immediatamente successivi, sono state identificate tre persone che si sono rese protagoniste di comportamenti che nulla hanno a che vedere con il tifo e che manifestano forme di discriminazione e antisemitismo. Grazie alla collaborazione tra la Lazio, il proprio servizio di sicurezza, gli steward e le forze dell'ordine, anche mediante l'utilizzo delle telecamere di sorveglianza dello Stadio Olimpico, si è proceduto in breve tempo all'individuazione di una persona che indossava la maglia con il numero 88 recante la scritta ''Hitlerson'' e di altre due che ostentatamente compivano il gesto del saluto romano".

Stadio vietato a vita

"Nei loro confronti- continua la nota del club -, una volta concluso l'iter amministrativo degli organi di sicurezza e ottenuta dalla Procura l'autorizzazione al questore a fornire le generalità dei tre soggetti, la Lazio applicherà con severità il Codice Etico e disporrà l'allontanamento a vita dallo stadio e si costituirà parte civile per la richiesta di risarcimento danni negli eventuali procedimenti penali che seguiranno".

Tifoso tedesco incastrato dalle telecamere

L'uomo con addosso la maglia della Lazio Hitlerson 88 è un tifoso tedesco, nei suoi confronti è stato disposto dal questore un Daspo di 5 anni. E' stato scovato grazie ai filmati delle telecamere poste all'interno della tribuna Monte Mario. Secondo quanto si è appreso, il tedesco sarebbe entrato allo stadio senza la maglietta che è stata poi indossata solo a derby cominciato. L'ultras risulta gravato da un precedente: in occasione del derby Lazio-Roma dell'11 aprile 2009 era stato denunciato per invasione di campo.

Giustizia sportiva

Intanto il giudice sportivo della Lega Calcio di serie A, Gerardo Mastrandrea, ha chiesto "ulteriori indagini" sui cori antisemiti della curva Nord della Lazio nel corso del derby contro la Roma. Il giudice sportivo deciderà sul caso entro il 4 aprile, in relazione anche all'esito degli accertamenti in corso, in merito "ai cori beceri e offensivi, di matrice anche religiosa, che risultano essere stati rivolti prima e durante la gara dalla totalità della tifoseria assiepata nella curva Nord nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria, e che risultano essere stati percepiti nella maggior parte dell'impianto".