Domenica 26 Maggio 2024
FILIPPO MONETTI
Calcio

Lazio-Roma: probabili formazioni, orario e dove vedere il derby in tv

La stracittadina romana vale un posto in Champions. Sarri senza Immobile, Mourinho recupera Matic

Josè Mourinho (Ansa)

Josè Mourinho (Ansa)

Roma, 18 marzo 2023 - È una partita che da sola può salvare una stagione, ma il derby di domani vale molto di più. Lazio e Roma all'Olimpico si giocheranno molto di più della supremazia cittadina: in palio c'è un posto tra le prime quattro della classe, risultato che a fine stagione può valere la Champions League per una delle due. All'andata trionfò la Lazio, vincendo di misura grazie ad un gol di Felipe Anderson. Una vigilia dell'incontro caratterizzata dal silenzio stampa scelto dai due tecnici. 

Entrambe le squadre sono reduci da risultati al di sotto delle aspettative nella precedente giornata di Serie A. La Lazio ha pareggiato con il Bologna al Dall'Ara per 0-0, mentre è andata peggio alla Roma, sconfitta in casa contro il Sassuolo per 3-4. Giallorossi che però hanno avuto la chance di riscattarsi in Europa, centrando il passaggio del turno contro la Real Sociedad e approdando ai quarti di finale di Europa League, mentre la Lazio non è riuscita nella rimonta contro l'AZ Alkmaar, dicendo così addio alla corsa ad un trofeo continentale. 

L'incontro sarà diretto dal signor Davide Massa della sezione di Imperia, primo derby capitolino in carriera per il fischietto ligure. Il direttore di gara ha 21 precedenti con la Lazio. Lo score dell'arbitro con i biancocelesti vede 9 vittorie laziali, 5 pareggi e 7 sconfitte. L’ultimo precedente è il 3-0 subito dalla squadra di Sarri contro la Juventus lo scorso novembre. La Roma è invece la squadra più diretta in Serie A dal fischietto di Imperia, che ha incontrato i giallorossi 25 volte. Il bialncio vede 10 vittorie e 10 pareggi, insieme a 5 sconfitte giallorosse. In questa stagione Massa ha diretto le gare disputate dalla Roma a San Siro, con il successo dei giallorossi per 1-2 sull’Inter dello scorso ottobre e il 2-2 contro il Milan dell'8 gennaio. Gli assistenti del direttore di gara saranno Alassio e Imperiale, IV ufficiale Maresca. Al VAR Di Paolo sarà coadiuvato da Rapuano

Probabili formazioni

Ci ha provato fino alla fine, ma non sarà del match Ciro Immobile. Il capitano biancoceleste al massimo potrà andare in panchina a supportare i compagni, proprio come al match di andata, ma si esclude un impiego durante la partita. In attacco al suo posto ci sarà l'insostituibile Felipe Andreson, realizzatore del gol vittoria nel match dell'andata. Zaccagni e l'ex di turno Pedro agiranno sulle fasce al fianco del brasiliano. A centrocampo torna Cataldi, vista l'assenza per squalifica di Vecino. Luis Alberto e Milinkovic-Savic completeranno il reparto. Linea a quattro per Sarri davanti a Provedel. Casale e Romagnoli i centrali e Marusic a sinistra. Ballottaggio invece sulla fascia destra, con Hysaj in dubbio per un problema fisico. Se non dovesse farcela è pronto Lazzari, tenuto a riposo in Conference League.

Nella Roma non ci sarà Mourinho, che dovrà seguire la squadra dalla tribuna, vista la squalifica di due giornate rimediata contro la Cremonese. Sarà della partita invece Lorenzo Pellegrini, capitano giallorosso, recuperato già per la trasferta di San Sebastian contro la Real Sociedad e in campo con una sorta di fascia protettiva nella zona della ferita rimediata 10 giorni fa, nel turno di andata contro i baschi. Insieme al numero 7 romanista sulla trequarti ci sarà Dybala a sostenere Abraham, che parte favorito su Belotti, titolare a sorpresa giovedì sera. Insieme al gallo azzurro, in panchina ci sarà anche Solbakken, che va verso il recupero. Dopo il turno di squalifica, torna Cristante a centrocampo al fianco di Matic, che invece era stato costretto al forfait in Europa League a causa di un virus intestinale. Il serbo sarà in dubbio fino alla fine, in caso pronto Wijnaldum. A destra scelta obbligata per lo Special One, che schiera Zalewski, con Karsdorp che dovrà operarsi per la frattura al naso. Dall'altra parte l'infaticabile Spinazzola. In difesa la linea a tre davanti a Rui Patricio sarà composta da Mancini, Smalling e Ibanez

Lazio: (4-3-3): Provedel; Hysaj, Casale, Romagnoli, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto; Pedro, Felipe Anderson, Zaccagni. All. Maurizio Sarri.

Roma: (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Zalewski, Cristante, Matic, Spinazzola; Dybala, Pellegrini; Abraham. All. Salvatore Foti (Mourinho squalificato).

Dove vedere il derby

Il Derby Lazio-Roma sarà trasmesso in esclusiva da Dazn. Gli abbonati potranno vedere la sfida dell’Olimpico scaricando l'app Dazn sulla propria smart tv oppure collegando il proprio televisore a console PlayStation (4 o 5) o Xbox (One, Serie S o Serie X), oppure ad un TIMVISION BOX o ad un dispositivo Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast. Il match fra biancocelesti e giallorossi sarà visibile anche in streaming su pc, smartphone e tablet attraverso il sito di Dazn o l'applicazione. Dazn ha inoltre comunicato che si occuperà della telecronaca del derby Ricky Buscaglia, con il commento tecnico di Simone Tiribocchi.

Statistiche e precedenti

Quello di domenica all'Olimpico sarà il derby numero 182 in partita ufficiale tra Lazio e Roma. Nei precedenti, la bilancia pende verso i giallorossi. Sono infatti 67 le vittorie di marca romanista, contro le 49 dei laziali, che vanno dunque in caccia del successo numero 50. Nel mezzo ci sono anche 67 pareggi. Sono 7 anni che la Capitale non ha un vero padrone, con nessuna delle due squadre che riesce nell'impresa di vincere la stracittadina sia nel turno di andata, sia in quello di ritorno. L'ultima volta ci riuscì la Roma, nella stagione 2015-16, vincendo per 2-0 il derby casalingo e poi superando per 1-4 la formazione biancoceleste nel turno di ritorno. 

Il bilancio dei gol segnati vede sempre i giallorossi avanti con 225 gol segnati, contro i 179 dei biancocelesti. La squadra di Sarri però può vantare un maggior numero di veterani e goleador nel derby tra le sue fila. Immobile è al momento il miglior goleador del derby in attività, con 6 reti siglate. Il capitano biancoceleste è il settimo miglior marcatore di sempre nei derby, il secondo di tutti i tempi con la maglia della Lazio, ad un solo gol da Silvio Piola, top scorer all-time per gli aquilotti. Dietro di lui a quota 3 ci sono Felipe Anderson, Sergej Milinkovic-Savic e Luis Alberto. Mentre solo Abraham nella Roma ha più di un gol segnato nei derby, merito della doppietta nella stracittadina di ritorno dello scorso anno.