Luis Alberto è il leader degli assist nel calcio europeo
Luis Alberto è il leader degli assist nel calcio europeo

Roma, 12 dicembre 2019 - La stagione della consacrazione, tra numeri da top player e il sogno di poter partire con la propria nazionale per un grande torneo come l'Europeo: Luis Alberto si racconta, la sua annata con la Lazio è la migliore di sempre e non solo per la quantità impressionante di assist, ma anche per la qualità che si vede ogni settimana.

Oggi lo spagnolo ha fatto sapere di aver ampliato i suoi orizzonti, con la volontà di sfruttare questo anno magico per poter partire anche con la Spagna nel prossimo giugno. "Andare a Euro 2020 è un mio obiettivo, ovviamente. Voglio far parte della rosa della Spagna agli Europei e per raggiungere tale traguardo darò tutto me stesso, ma la scelta non dipende da me. Sarà Luis Enrique a decidere chi saranno i convocati”.

La Lazio è l'ambiente ideale per mostrarsi al meglio: le sue qualità sono emerse progressivamente, con l'exploit arrivato in questa stagione: per i tifosi è un idolo e questo tipo di rapporto facilita la sua permanenza. "Alla Lazio mi sento apprezzato. Vivendo lontano dalla Spagna è stato più difficile raggiungere lo stesso clamore che hanno altri giocatori, ma mi sento stimato dalla società e dai miei compagni. È questa la cosa importante, mi sento molto a mio agio qui”.

Anche perché più volte era stata messa in discussione la sua permanenza, con un più volte ipotizzato ritorno a casa a Siviglia. "In estate non siamo mai stati vicini all'addio, né dal mio punto di vista, né da quello della Lazio. Il mio futuro? Ho ancora due anni di contratto con la Lazio, ma nel calcio non si sa mai. Per ora sto bene qui e non voglio pensare a nient'altro. Già la scorsa estate si è parlato tanto di dove dovessi andare e mi sono dovuto scervellare più del dovuto. Voglio solo godermi il momento, poi si vedrà. Sarà la società a decidere se vendermi o farmi restare".