Venerdì 21 Giugno 2024
ADA COTUGNO
Calcio

Lazio-Empoli 2-2: Caputo e Marin rovinano la festa biancoceleste

In vantaggio per 86 minuti, i ragazzi di Sarri si fanno rimontare dall'Empoli

Caputo guida la rimonta dell'Empoli

Caputo guida la rimonta dell'Empoli

Roma, 8 gennaio 2022- Se l'avvio del 2023 non è stato esaltante per la Lazio, anche la seconda partita lascia l'amaro in bocca: alla prima in casa del nuovo anno i biancocelesti si fermano sul 2-2 con l'Empoli, in una partita folle che si accende soltanto negli ultimi cinque minuti di gioco. Tanto rammarico per i ragazzi di Sarri che hanno avuto più volte l'occasione di chiudere la partita ed evitare il pasticcio nel finale.

Primo tempo

Non c'è neanche il tempo di cominciare che la Lazio passa immediatamente in vantaggio: al 2' Luis Alberto serve un corner teso in area di rigore e Felipe Anderson ne approfitta per aprire la partita, aiutata anche da una piccola deviazione involontaria di Caputo. I biancocelesti prendono subito in mano la partita e cercano il raddoppio già nei primi minuti, con Lazzari che prova a replicare il gol dell'1-0 e Immobile che cerca il grande tiro dalla distanza. L'Empoli resta chiusa nel suo guscio e non riesce mai a uscire, restando in balia degli attacchi della Lazio. La partita si riaccende a ridosso dell'intervallo con i tentativi ravvicinati di Immobile e Milinkovic-Savic.

Secondo tempo

La Lazio è in pieno controllo della partita e lo dimostra segnando il secondo gol al 54': questa volta è Felipe Anderson a servire il pallone prezioso per il mancino dell'italiano, letale per l'Empoli. Neanche i cambi di Zanetti riescono a risvegliare la squadra che al 63' rischia di subire il tris con Milinkovic-Savic che trova clamorosamente il palo con un tiro dalla distanza. La partita si riapre tardi, a sei minuti dalla fine. I toscani portano avanti un veloce contropiede con Cambiaghi, bravo a servire il pallone a Caputo che davanti a Provedel mostra di avere una mira eccellente. Ma il dramma per la Lazio è appena cominciato, perché all'ultimo minuto di recupero Marin raccoglie un pallone vagante dal limite dell'area e segna l'incredibile gol del 2-2 che rovina il pomeriggio dei biancocelesti.

Leggi anche - Salernitana-Torino 1-1, un super Ochoa evita la sconfitta ai padroni di casa