Caicedo esulta dopo la rete segnata al Parma
Caicedo esulta dopo la rete segnata al Parma

Roma, 10 febbraio 2020 – Graffia, segna gol pesanti. Non è un caso se a Roma tutti l’abbiano ormai rinominato il “Panterone”. Felipe Caicedo sta vivendo una stagione da favola. Lo scorso era stato l’anno del riscatto, questo invece si sta rivelando quello più importante della sua carriera. L’attaccante ecuadoregno ha firmato a settembre il suo nuovo contratto con tanto di aumento dell’ingaggio, lui ha risposto sul campo alla stima della società e dell’allenatore Simone Inzaghi. Ieri l’ennesimo gol decisivo, al Tardini è bastata la sua zampata per battere il Parma e portare la Lazio a meno uno dalla vetta occupata da Juventus e Inter. Caicedo segna, ma soprattutto fa gol pesanti: i biancocelesti hanno infatti messo in cascina 6 punti in più grazie alle sue reti. Meglio di lui soltanto Immobile, con 8 punti portati alla causa. Numeri che assumono ancora maggiore valore considerando che Caicedo parte come un dodicesimo titolare, alle spalle di Immobile e Correa.

Proprio l’attaccante ecuadoregno è intervenuto al termine della sfida di ieri ai canali ufficiali della società, commentato così la sfida: "Questa vittoria vale sei punti, il Parma è molto forte e ci mette sempre in difficoltà. Abbiamo offerto la giusta prestazione e siamo molto contenti.Si scendeva in campo dopo pochi giorni da una gara molto dispendiosa: dovevamo tenere la palla e giocare. Il Parma ha spinto molto negli ultimi minuti, stanno svolgendo una stagione molto importante ma per fortuna siamo riusciti a segnare nel primo tempo”. Poi sui tifosi: “Sapevamo che ci sarebbero stati tanti tifosi a sostenerci, è stato fondamentale. Senza di loro sarebbe stato difficile”. La testa però, va subito alla prossima sfida contro l’Inter, che potrebbe dire molto sulle reali ambizioni della Lazio in campionato: “Dobbiamo recuperare bene perché ci aspettano partite importanti, dobbiamo andare avanti così per affrontare al meglio l'Inter davanti ai nostri tifosi. Siamo in obbligo di crederci fino in fondo: la Juventus ha perso, noi dobbiamo continuare a ragionare gara dopo gara. Siamo la Lazio, una squadra tra le più forti d'Italia e con la miglior tifoseria d’Italia. Dobbiamo andare avanti così, quando mancheranno poche giornate alla fine vedremo".