Francesco Acerbi
Francesco Acerbi

Auronzo, 17 luglio 2019 – Secondo test amichevole positivo per la Lazio di Simone Inzaghi che batte la Top 11 Radio Club 103 per 12-0. Mattatore del match Joaquin Correa, autore di quattro reti contro la selezione del Cadore. Oltre all’argentino vanno a segno due volte Immobile e Anderson, e una volta a testa Cataldi, Caicedo, Adekanye e Jony. Segnali positivi dai nuovi acquisti, primo su tutti Manuel Lazzari, autore di due assist vincenti e tante discese pericolose. Al termine della gara in conferenza stampa è intervenuto il difensore Francesco Acerbi, l’unico a disputare tutti gli 80 minuti dell’amichevole: “Quest’anno vedo molta complicità fra di noi, ci si conosce ancora di più. C’è molto entusiasmo, siamo positivi per la prossima stagione. Ci mettiamo sempre serietà negli allenamenti. Quarto posto? Anche lo scorso anno dovevamo fare di più ma alla fine siamo arrivati ottavi. Per fortuna abbiamo vinto la Coppa Italia. Le nostre qualità sono indiscusse, dipenderà tutto da noi. Possiamo fare un grande campionato”.

Poi prosegue: “Mi chiamano leone da una vita. Fa piacere essere considerato importante, io cerco di dare sempre qualcosa in più. Voglio migliorarmi ogni anno, è fondamentale per ognuno di noi avere degli obiettivi nuovi. Giocare la Champions è una nostra ambizione, ma dipenderà tutto da noi”. Tanti anche i volti nuovi, Acerbi parla così dei nuovi acquisti: “Li abbiamo accolti benissimo. Vavro è un ottimo elemento, sempre attento e applicato, questo vale tanto. Siamo qua per darci una mano a vicenda. Lui, come gli altri sono giovani e possono migliorare tanto”. Poi conclude: “Io sono uno che parla poco. Cerco di farlo col lavoro quotidiano, con l’impegno sul campo in gara e negli allenamenti. Ai più giovani cerchiamo sempre di dare consigli, ma dobbiamo migliorarci tutti insieme. Speriamo di poter raggiungere insieme il nostro obiettivo”.