Giovedì 18 Luglio 2024

Juventus, ecco tutti i giocatori in Nazionale. Niente Italia per Chiesa: le sue condizioni

Niente lesioni per l'ex Fiorentina. Intanto i bianconeri si godono la vittoria sull'Inter e la pausa, prima di un aprile di fuoco

Federico Chiesa

Federico Chiesa

Torino, 20 marzo 2023 - La Juventus si gode il successo per 1-0 nel derby d'Italia con l'Inter. Questo nonostante le polemiche sollevate dall'ambiente nerazzurro relativamente all'azione che ha portato alla rete decisiva firmata da Filip Kostic. Quel presunto doppio tocco del pallone col braccio da parte di Adrien Rabiot e Dusan Vlahovic (episodio ampiamente vivisezionato dalle moviole e non ancora chiarito) sta facendo discutere e facendo passare in secondo piano la prova solida mostrata dalla Vecchia Signora al Meazza. Analizzando la gara, Massimiliano Allegri può essere soddisfatto eccome dei suoi, che - fatta eccezione per le due conclusioni a inizio gara di Barella, entrambe respinte da Szczesny, e la conclusione di Brozovic nata da una circostanza fortuita - non ha concesso alcunché alla Beneamata. Anzi, è Madama che più volte ha sprecato l'occasione di raddoppiare e di mettere al sicuro il risultato per scarsa mira o errori nell'ultimo passaggio. Insomma, se c'era una squadra che meritava di uscire dal campo con i tre punti, quella era la Juventus. 

Il raffronto con lo scorso anno

Vista la sosta delle Nazionali, si può fare un bilancio momentaneo della stagione bianconera. L'eliminazione dalla Champions League nella fase a gironi - al netto dell'ottimo percorso del Benfica, arrivato fino ai quarti di finale e prossimo avversario dell'Inter - resta una macchia indelebile, ma in campionato i piemontesi stanno facendo il loro dovere. Il saldo rispetto alla passata stagione è positivo: dopo 27 giornate, Madama ha conquistato 56 punti sul campo, ossia sei in più rispetto allo scorso anno. Saldo che va in rosso se si tiene presente della penalizzazione, che però potrebbe essere cancellata il 19 aprile, quando il ricorso presentato dalla società juventina contro la sentenza della Corte federale d'appello verrà discusso al Collegio di Garanzia del Coni. Se la Vecchia Signora dovesse alzare un trofeo fra la Coppa Italia e l'Europa League (se non entrambi), e ottenere la qualificazione per la prossima Champions, allora Allegri meriterebbe un buon voto in pagella, anche alla luce di quanto accaduto fuori dal campo. 

I bianconeri in Nazionale 

Nel frattempo, la Juventus ha dovuto salutare diversi Nazionali, che scenderanno in campo questa e la prossima settimana. Leonardo Bonucci sarà impegnato con l'Italia nelle prime due sfide valevoli per la qualificazione ai prossimi Europei: gli Azzurri affronteranno a Napoli l'Inghilterra giovedì 23 marzo alle 20:45 e domenica 26 marzo se la vedranno in trasferta contro Malta. Anche Nicolò Fagioli indosserà la maglia della Nazionale italiana, ma quella dell'Under 21. Il centrocampista ex Cremonese è atteso da due amichevoli: la prima contro la Serbia venerdì 24 marzo alle 18 e la seconda contro l'Ucraina, in programma lunedì 27 marzo alle 20. Restando in Europa, ma spostandoci in Polonia, anche per Wojciech Szczesny inizieranno le qualificazioni agli Europei del 2024: per il portiere previste sfide contro Repubblica Ceca (venerdì 24 marzo - ore 20:45) e contro Albania (lunedì 27 marzo - ore 20:45). Stessi giorni (24 e 27 marzo) e stessi orari (ore 20:45) anche per Rabiot e la sua Francia. La strada verso l'Europeo 2024 per la Nazionale transalpina inizierà con il match contro l'Olanda e proseguirà con la partita contro l'Irlanda.

Saranno, invece, Lituania (venerdì 24 marzo - ore 20:45) e Montenegro (lunedì 27 marzo - ore 20:45) le avversarie della Serbia di Filip Kostic e Dusan Vlahovic. Convocazione in Nazionale anche per Samuel Iling-Junior che scenderà in campo con l'Inghilterra Under 20. Ad attendere l'ala della Juventus tre sfide di prestigio contro i pari età della Germania (mercoledì 22 marzo), degli USA (sabato 25 marzo) e della Francia (martedì 28 marzo) e saranno tutte valevoli per l'Under 20 Élite League. Spostandoci oltreoceano andiamo in casa Brasile. Convocazione per Gleison Bremer, atteso da un unico appuntamento: l'amichevole a Tangeri contro il Marocco, in programma sabato 25 marzo. Amichevoli in programma anche per i campioni del mondo. Angel Di Maria e Leandro Paredes sono stati convocati per affrontare due amichevoli internazionali in patria: l'Argentina affronterà Panama venerdì 24 marzo e poi Curacao martedì 28 marzo.

Le condizioni di Chiesa

Chi ha dovuto rinunciare alla Nazionale è Federico Chiesa. Entrato nella ripresa di Inter-Juventus, l'ex Fiorentina dopo 17 minuti è stato costretto ad abbandonare il campo a causa di un fastidio al ginocchio non operato. "Ha una tendinite che si trascina da qualche tempo. Ha un po' paura che si porta dietro, ma niente di che", le parole di Allegri nel post partita. "Era a Torino a farsi un esame oggi ma non credo che sarà a disposizione", ha aggiunto in giornata Roberto Mancini. "Gli esami ai quali è stato sottoposto Federico Chiesa nella giornata odierna presso il J|Medical in seguito al problema riscontrato ieri sera hanno escluso lesioni. Le sue condizioni saranno valutate di giorno in giorno", si legge invece nel comunicato diffuso dalla Juventus. 

Il calendario di aprile 

Dopo la sosta per le Nazionali, la Vecchia Signora riprenderà il proprio cammino in campionato ospitando l'Hellas Verona sabato primo aprile alle 20:45. Dopodiché sarà la volta della sfida d'andata di Coppa Italia con l'Inter, attesa a Torino martedì 4 aprile (calcio d'avvio alle 20:45). Quattro giorni più tardi la Juventus se la vedrà in trasferta a Roma con la Lazio, attualmente la seconda forza della Serie A. Il 13 aprile sarà la volta dell'andata dei quarti di finale di Europa League contro lo Sporting Lisbona, in programma all'Allianz Stadium. Il percorso in Serie A dei piemontesi proseguirà con la partita a Reggio Emilia contro il Sassuolo, fissata per il 16 aprile, mentre dopo quattro giorno ci sarà il ritorno di Europa League. Il rush finale di aprile prevederà la sfida casalinga con il Napoli capolista, protagonista all'ombra della Mole il 23 aprile; il ritorno della semifinale di Coppa Italia il 26 aprile al Meazza e il viaggio a Bologna del 30 aprile, valido per la 32esima giornata di campionato. 

Juventus-Hellas Verona (1 aprile, ore 20:45)

Juventus-Inter (4 aprile, ore 20:45)

Lazio-Juventus (8 aprile, ore 20:45)

Juventus-Sporting Lisbona (13 aprile, ore 21)

Sassuolo-Juventus (16 aprile, orario da definire)

Sporting Lisbona-Juventus (20 aprile, ore 21)

Juventus-Napoli (23 aprile, orario da definire)

Inter-Juventus (26 aprile, ore 21)

Bologna-Juventus (30 aprile, orario da definire)

Leggi anche: La cronaca di Inter-Juventus

FRANCESCO BOCCHINI