Domenica 23 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Calcio

Europa League, Nantes-Juventus 0-3: Di Maria show e la Signora vola agli ottavi

Tripletta dell'argentino, che annienta i francesi, in 10 dal 20' per l'espulsione di Pallois

Juventus, Angel Di Maria (Ansa)

Juventus, Angel Di Maria (Ansa)

Nantes, 23 febbraio 2023 - Di Maria disegna calcio a Nantes, proprio come accaduto a La Spezia, e la Juventus vola agli ottavi di finale di Europa League. Il fuoriclasse sudamericano firma una doppietta nei primi 20 minuti, causando pure l'espulsione di Pallois e spianando di fatto la strada alla sua squadra, che all'andata era stata fermata sull'1-1. Nella ripresa El Fideo completa la magica serata con la terza rete personale (terza volta in carriera che gli riesce, la prima in Europa) che fissa il punteggio sullo 0-3. 

Da Di Maria a Di Magia

Sorprese di formazione da una parte e dall'altra, ma quella più grande è sicuramente la panchina di Vlahovic, a cui viene preferito Kean. I gialloverdi cominciano con le marce alte, ma al 5' atterra un alieno allo stadio de la Beaujoire: Di Maria, servito da Fagioli e senza pensarci un attimo, lascia partire un mancino a giro che non dà scampo a Lafont. Gol meraviglioso dell'argentino, che indirizza immediatamente la sfida. Sfida che viene ulteriormente incanalata in favore dei piemontesi ancora da Di Maria. I padroni di casa attaccano a testa bassa, ma al 20' la ripartenza targata Fagioli-Rabiot smarca nell'area avversaria l'ex Psg, che supera un difensore, viene neutralizzato da Lafont, ma il suo seguente tentativo viene toccato con un braccio da Pallois. Il direttore di gara non ha dubbi: espulsione del numero 4 locale e rigore per i bianconeri, trasformato con freddezza da Di Maria. 

Palo Kostic 

Sotto di due reti e con un uomo in meno, adesso la compagine transalpina è chiamata a scalare un Everest. Ma il passivo potrebbe ulteriormente aumentare già al 22', quando Di Maria impegna Lafont, e al 27', in occasione del colpo di testa - alto non di molto - di Rabiot. Ai padroni di casa non bastano gli spunti di Blas, davvero troppo solo per impensierire sul serio i ragazzi di Allegri. Madama va ancora vicina al tris con un destro di Locatelli al 37', out di un soffio, e soprattutto al 48' con Kostic, il cui mancino si stampa sul palo. All'intervallo il risultato è comunque in cassaforte per la Juventus. 

Tris del Fideo

Anche al rientro in campo dopo l'intervallo, la Vecchia Signora è assolutamente padrona delle operazioni. Le chances da gol fioccano e il Nantes deve ringraziare Lafont, bravo a negare lo 0-3 prima a Di Maria e poi a Kostic. Passano i minuti e il canovaccio del match naturalmente resta lo stesso. Al 66' il portiere ex Fiorentina si supera di nuovo sul neo entrato Cuadrado e immediatamente dopo Vlahovic conclude sul fondo. La truppa di Kombouaré cerca ogni tanto di mettere la testa fuori dalla sabbia, ma Szczesny non corre pericoli. Ne continua a correre eccome invece Lafont, decisivo su Alex Sandro e sul tiro-cross di Cuadrado. Al 79' però l'estremo difensore del Nantes deve alzare bandiera bianca: una manovra orchestrata della Juve libera Alex Sandro, Lafont para ancora, ma sul successivo colpo di testa di Di Maria non arriva in tempo il salvataggio e il pallone supera la linea di porta. Nel finale c'è gloria pure per Szczesny, che si mantiene imbattuto. E' il punto esclamativo su una serata perfetta per Madama, che festeggia così il pass per gli ottavi di finale. 

Leggi anche: Inter, per Lukaku segnali di rinascita