Gonzalo Higuain
Gonzalo Higuain

Torino, 14 agosto 2020 - Continua l'operazione svecchiamento della rosa da parte della Juventus. Il nuovo corso di Andrea Pirlo dovrà necessariamente fare rima con un abbassamento dell'età media della squadra, nell'ottica della dirigenza bianconera. In questo senso va letto l'addio di Blaise Matuidi, che ha salutato Torino dopo tre anni per trasferirsi in Mls all'Inter Miami. Il francese verrà presto seguito da altri over 30 come Sami Khedira e Gonzalo Higuain. Entrambi infatti non rientrano nel progetto tecnico della Vecchia Signora, che ha già fatto sapere a entrambi le proprie intenzioni. 

Per entrambi si dovrebbe profilare una rescissione contrattuale, con una buonuscita riconosciuta dalla società campione d'Italia. C'è però da trovare l'accordo con gli ex Real Madrid, legati ai piemontesi fino al 30 giugno 2021. La Juventus punta ad alleggerirsi le spalle di due ingaggi pesanti come quelli percepiti da Khedira (6 milioni annui) e Higuain (7,5 a stagione), e al contempo a liberare due caselle fra centrocampo e attacco per pedine più giovani.

Ecco allora che Fabio Paratici e soci si concentreranno soprattutto in questi giorni sui dialoghi con gli entourage dei due giocatori, che tuttavia non sembrano così propensi a trovare un accordo con Madama. Almeno a livello di dichiarazioni pubbliche, sia Khedira che Higuain (nel suo caso il padre) hanno lasciato intendere di non volersi muovere dalla Juve. "È quasi impossibile che Gonzalo possa tornare a giocare per il River Plate. Non terminerà il suo contratto per unirsi liberamente a qualsiasi altra squadra - le parole Jorge Higuain - Che i bianconeri non lo vogliano più nella loro squadra è solamente un’invenzione. Penso che terminerà il contratto lì e poi dopo se potrà verrà al River o giocherà in qualsiasi altro posto". 

Vedendo il vento che tira alla Continassa, i piani della Vecchia Signora sembrano andare in tutt'altra direzione, dato che non c'è tempo di aspettare un anno. L'avviso ai naviganti è già partito: Higuain e Khedira sono alla porta.