Giovedì 13 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Calcio

Juventus, tutto quello che c'è da sapere sul Friburgo: precedenti, rendimento e formazione

Il pericolo maggiore per la Vecchia Signora ha nazionalità italiana: è Vincenzo Grifo

Vincenzo Grifo

Vincenzo Grifo

Torino, 7 marzo 2023 - Dopo i francesi del Nantes, sulla strada europea della Juventus c'è il Friburgo, quarta forza della Bundesliga alla pari del Lipsia con 42 punti, sette in meno del Bayern Monaco capolista. In campionato, la squadra allenata da Christian Streich è reduce da due pareggi consecutivi con Bayer Leverkusen e Borussia Moenchengladbach che ne hanno rallentato leggermente la corsa. In Europa League invece Vincenzo Grifo e compagni hanno chiuso al primo posto il girone G (lo stesso del Nantes), collezionando quattro successi e due pareggi con 13 gol segnati e appena tre subiti. Analizzando esclusivamente il rendimento in trasferta, in questa annata - tenendo presente tutte le competizioni - il Friburgo ha messo insieme nove vittorie, quatto sconfitte e altrettanti pareggi, con 28 reti realizzate e 25 incassate. Da notare come i "brasiliani di Breisgau" siano incappati in tre pesantissimi passi falsi in Bundesliga lontano dal campo amico: il 5-0 in casa del Bayern, il 6-0 con il Wolfsburg e il 5-1 sul terreno di gioco del Borussia Dortmund. 

I precedenti

 

Quello in programma giovedì sera (calcio d'inizio fissato alle 21) all'Allianz Stadium di Torino sarà il primo match di sempre fra la Juventus e il Friburgo. Friburgo che nella sua storia nelle manifestazioni continentali per club non ha mai sfidato una formazione del nostro Paese. Per quanto concerne invece la società piemontese, questa è rimasta imbattuta in sette delle ultime otto gare giocate contro formazioni tedesche in competizioni Uefa. L’unica sconfitta è quella per 4-2 ai supplementari contro il Bayern Monaco e risale al 16 marzo 2016, in occasione del ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Inoltre, i bianconeri non sono mai stati eliminati da una compagine della Bundesliga tra Coppa Uefa e Europa League in nove doppi confronti. L’ultimo risale alla semifinale di Coppa Uefa col Borussia Dortmund del 1994/95. 

Un italiano a Friburgo

 

Il pericolo maggiore per la Vecchia Signora ha nazionalità italiana: è Vincenzo Grifo, che è il giocatore del Belpaese che in questa annata ha partecipato a più gol contando tutte le competizioni (20, frutto di 14 sigilli e sei assist). Il classe ’93 ha già raggiunto il suo record personale sommando reti e assist in una singola stagione nei cinque maggiori campionati europei, sempre considerando ogni manifestazione (20, appunto, come nel 2021/22, 13 reti e sette passaggi vincenti in 40 presenze in quel caso). Nel novembre del 2018, Grifo ha esordiato in Nazionale nell'amichevole disputata contro gli Stati Uniti. Da quel momento in avanti sono arrivate altre sei apparizioni in azzurro, anche se solo una in un match ufficiale (quello con l'Irlanda del Nord, valido per le qualificazioni mondiali). Sono quattro nel complesso i suoi gol con l'Italia, frutto di due doppiette: la prima contro l'Estonia nel novembre del 2020 e la seconda due anni più tardi contro l'Albania. 

La formazione 

 

A Torino, il Friburgo dovrebbe schierarsi con la difesa a tre (occhio però anche alla soluzione a quattro), con un centrocampo con quattro interpreti e la coppia composta da Dean e Grifo alle spalle dell'unica punta Holer. 

Friburgo (3-4-2-1): Flekken; Sildillia, Ginter, Lienhart; Kubler, Eggestein, Hofler, Gunter; Doan, Grifo; Holer.

Leggi anche: Roma-Real Sociedad, tutti i numeri del match

FRANCESCO BOCCHINI