Pinamonti (Ansa)
Pinamonti (Ansa)

Roma, 11 giugno 2019 - Gdynia (Polonia), 11 giugno 2019 - L'Ucraina infrange il sogno Mondiale dell'Italia Under 20 e per la prima volta nella propria storia centra la finale della manifestazione iridata di categoria. Gli azzurrini, messi k.o. per 1-0, si devono arrendere alla rete nella ripresa di Buletsa, che decide una partita estremamente equilibrata e avara di emozioni. Nonostante la superiorità numerica nel finale, la Nazionale di Paolo Nicolato non riesce ad agguantare i supplementari. O meglio, Scamacca ce l'avrebbe fatta, ma l'eurogol dell'attaccante classe '99 viene annullato per una gomitata, rivista al Var dal direttore di gara. Un vero peccato per Pinamonti e compagni, che tuttavia avranno l'occasione di centrare il terzo posto, proprio come successo due anni fa nel Mondiale coreano. 

La gara è bloccata fin da subito. Entrambe le squadre pensano prima a difendersi che ad attaccare. Normale vista la posta in palio. L'Ucraina ci prova di più, ma per la prima vera occasione bisogna attendere il 37', quando la punizione di Buletsa viene respinta da Plizzari. Cinque minuti più tardi è ancora un calcio piazzato, questa volta di Korniienko, a creare qualche grattacapo al portiere azzurro. Il primo tempo si chiude così sullo 0-0.

Al rientro in campo, è evidente fin da subito l'atteggiamento maggiormente propositivo dell'Italia. Pinamonti ha una ghiotta chance al 51', ma il centravanti di proprietà dell'Inter si fa respingere la conclusione da Lunin. L'inerzia è favorevole ala formazione di Nicolato, che tuttavia commette un errore capitale: quello di dimenticarsi Buletsa, che - servito da Konopliia - batte Plizzari. Gli azzurrini accusano il colpo e al 72' rischiano di subire il raddoppio, ma il tiro di Supriaga sfiora solamente il bersaglio grosso. Al 78' l'Ucraina resta in dieci per l'espulsione per doppia ammonizione di Popov, eppure quattro minuti dopo va nuovamente a un passo dal 2-0 con Kashchuk, che centra la traversa.

Il finale poi è incandescente: Capone ha sui piedi la palla dell'1-1, ma la sciupa malamente. Sembra finita e invece al 93' Scamacca si inventa il gol da favola, viziato però da una presunta gomitata rilevata dall'arbitro. La rete annullata è la pietra tombale sulle speranze dell'Italia, che dovrà nuovamente accontentarsi per il secondo Mondiale di fila della finale per il terzo/quarto posto.

FINALE - In serata la Corea del Sud a Lublin supera di misura l'Ecuador: decide la rete di Choi al 39'. La finale sarà Corea del Sud - Ucraina sabato a Lodz, alle 18. L'Italia di Nicolato venerdì a Gdynia, alle 20.30, per il terzo posto, affronterà l'Ecuador.

Qualificazioni Euro 2020, Italia-Bosnia l'11 giugno: formazioni, dove vederla in tv