Serie A, tutto facile per l’Inter: 3-0 allo Spezia. Sassuolo-Lecce 1-0

I nerazzurri vincono agilmente contro i liguri, apre Lautaro, poi Calhanoglu e Correa. Al Mapei il Sassuolo vince uno a zero

L'Inter dopo la vittoria contro lo Spezia
L'Inter dopo la vittoria contro lo Spezia

Milano, 20 agosto 2022 - L’Inter vince e convince davanti al suo pubblico. I 71mila di San Siro hanno gioito e applaudito la squadra di Inzaghi che ha vinto nettamente per tre a zero contro lo Spezia nell’anticipo della seconda giornata di Serie A. Lautaro, Calhanoglu e Correa i marcatori che tengono i nerazzurri a punteggio pieno. Nell’altra partita il Sassuolo ha prevalso di misura sul Lecce.

Apre Lautaro

Simone Inzaghi va con i titolatissimi, unica novità a sinistra con Dimarco in fascia al posto di Gosens. Nello Spezia coppia di attacco composta da Agudelo, Verde si è infortunato negli ultimi giorni, e Nzola. L’Inter come sempre parte forte provando a indirizzare la gara, ma Dragowski è attento sulla zuccata di Dumfries al 9’ e sul destro di Lautaro al 14’. I nerazzurri comandano, lo Spezia ci prova in ripartenza ma con poca convinzione. Sono così i padroni di casa a tenere in mano le redini della partita e sul finire del primo tempo si sblocca la gara. Verticale perfetta di Barella per Lukaku che addomestica docilmente per l’accorrente Lautaro, sinistro in buca d’angolo e 1-0. L’Inter si scioglie ancora di più e continua a costruire occasioni. Diagonale di Dumfries murato di piede da Dragowski, ma è al 42’ che Lukaku rischia di mandare in ecstasy San Siro con una zuccata imperiale su cross di Bastoni: palla che si stampa sulla traversa.

Leggi anche: Serie A, Torino-Lazio e Udinese-Salernitana terminano a reti inviolate

Calha e Correa chiudono i conti

La ripresa si apre immediatamente con il raddoppio interista. Azione insistita di Lukaku e Skriniar, poi la palla finisce dopo rimpallo a Calhanoglu che trova il destro preciso che si infila alle spalle di Dragowski. Inter pienamente in controllo del match, Spezia incapace di produrre una reazione tangibile e per Handanovic è la tranquilla giornata in ufficio. Gotti va con i cambi, Strelec per Nzola, anche Inzaghi segue a ruota con Dzeko e Gosens per Lukaku e Dimarco. I ritmi si abbassano, l’Inter non ha necessità di forzare, lo Spezia non ha idee brillanti per riaprire il match e tutto scorre inalterato verso il finale. Gli ospiti abdicano definitivamente all’82’ quando il neo entrato Correa insacca il tris che chiude i conti. L’Inter vince davanti a 71mila spettatori e resta a punteggio pieno aspettando i risultati delle rivali. Nell’altro anticipo del sabato sera, è il Sassuolo a trovare i primi tre punti del suo campionato grazie alla vittoria per uno a zero sul Lecce al Mapei con uno splendido gol di Domenico Berardi al 40’ del primo tempo. Neroverdi a quota 3 punti, salentini ancora fermi a zero.

Leggi anche - Serie A, Udinese-Salernitana e Toro-Lazio finiscono 0-0