Domenica 21 Luglio 2024
MANUEL MINGUZZI
Calcio

Inter, a gennaio la risposta di Skriniar. Marotta su Scalvini

Sei milioni più bonus l’offerta allo slovacco, a metà gennaio si attende una risposta definitiva.

Giorgio Scalvini

Giorgio Scalvini

Milano, 25 dicembre 2022 - Natale sereno in casa Inter. Le ultime amichevoli hanno confermato il trend di crescita della squadra di Simone Inzaghi durante la sosta di campionato e soprattutto la partita di Reggio Calabria ha visto un Romelu Lukaku di nuovo in gran spolvero e con ampio minutaggio. Con Lautaro che rientrerà a fine dicembre, il tecnico nerazzurro sta lavorando alla coppia Dzeko-Lukaku in vista del Napoli e dal punto di vista tecnico solo il campo darà risposte. Per quanto concerne il lato societario, sponda mercato, sarà invece una lunga attesa verso gennaio quando dovrebbe arrivare una risposta da Milan Skriniar per il rinnovo.

Sei milioni più bonus e occhio a Scalvini

L’offerta fatta recapitare a Milan Skriniar è ormai nota e non cambierà. L’Inter non giocherà al rialzo e attende solamente che il difensore slovacco fornisca la sua risposta. Non è stato dato un ultimatum vero e proprio ma attorno alla metà di gennaio dovrebbe esserci un sì o un no definitivo. Sarà fondamentale capire per la dirigenza se Skriniar proseguirà all’Inter, e dunque sarà ancora perno della difesa, o se ci si dovrà attrezzare a giugno con un sostituto dal mercato, ma senza aver fatto plusvalenza. Perdere lo slovacco a zero euro diventerebbe un duro colpo e obbligherebbe, per poter reinvestire sul mercato, al sacrificio (Dumfries?) di un’altra pedina. Insomma, a cascata il rinnovo o meno di Skriniar influirà sui prossimi mercati. Ecco perché la dirigenza si guarda attorno alla ricerca di un profilo giovane ma già pronto da poter corteggiare prossimamente. Il nome che scalda di più è quello di Giorgio Scalvini, giovane difensore dell’Atalanta capace anche di fare il mediano. Il giocatore piace indipendentemente da Skriniar ma rappresenterebbe un ottimo innesto in difesa sia come sostituto sia come rafforzamento di un reparto che ha in scadenza anche De Vrij e D’Ambrosio. Il problema, ovviamente, è il costo, perché l’Atalanta chiederà non meno di 40 milioni, cifra che l’Inter può raggiugnere solo a fronte di una plusvalenza in uscita, la quale rischia di non essere Milan Skriniar…

Leggi anche - Milan, si allunga i tempi di recupero di Maignan