Venerdì 14 Giugno 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Calcio

Napoli, fatta per lo scambio Gollini-Sirigu con la Fiorentina

Mercoledì dovrebbe essere il giorno buono per formalizzare la seconda operazione di mercato degli azzurri

Pierluigi Gollini (Ansa)

Pierluigi Gollini (Ansa)

Napoli, 23 gennaio 2023 - La panchina nella gara di Coppa Italia contro la Cremonese è stata la pietra tombale sull'avventura al Napoli di Salvatore Sirigu, promesso sposo della Fiorentina: il nuovo portiere di riserva azzurro sarà Pierluigi Gollini, che farà il percorso opposto.

Il giorno buono

 L'affare è ormai definito e un'indicazione importante al riguardo l'ha data Alex Meret nel dopopartita della sfida dell'Arechi: il friulano ha parlato chiaramente di Gollini come di un suo imminente nuovo compagno di squadra e di ruolo. Il giorno buono per dare al tutto il crisma dell'ufficialità potrebbe essere mercoledì, quando sono in programma le visite mediche di rito per la trattativa che verosimilmente chiuderà la sessione invernale di mercato del club partenopeo. Oltre al quasi ex portiere viola dalle parti di Castel Volturno è arrivato Bartosz Bereszynski per fornire una valida alternativa a Giovanni Di Lorenzo: non si può dire che l'esordio del polacco in Coppa Italia sia stato fortunato o positivo, ma con metà della stagione ancora da disputare anche questo innesto si rivelerà utile. Leggermente più delicato il ruolo tra i pali, dove la scelta del Napoli è ricaduta su un prospetto ancora abbastanza giovane e da rilanciare forse con un occhio più a lungo termine. Meret è infatti fresco di rinnovo fino al 2024 con opzione appannaggio del club fino al 2025, ma le recenti ottime prestazioni e in generale una situazione contrattuale non così solida stanno attirando le sirene della ricca Premier League, lasciando aperti vari scenari per il futuro.

Le ipotesi per il futuro

 

 

 Come sempre in questi casi il club partenopeo gioca d'anticipo e proprio grazie a questa lungimiranza ha costruito l'impero che oggi sta vivendo il suo massimo momento di splendore: basti pensare alla tempestiva sostituzione di Lorenzo Insigne con l'allora sconosciuto Khvicha Kvaratskhelia, giusto per fare un esempio. Il ruolo del portiere per certi versi è ancora più delicato e così il Napoli, non pago di quanto sta plasmando oggi con la speranza di raccogliere i frutti tra pochi mesi, pensa già a lungo termine e si assicura un'ex promessa dei pali da rilanciare per ritrovarsi magari un giorno in rosa già l'eventuale rimpiazzo di Meret. Qualora la rinascita ai piedi del Vesuvio non dovesse avvenire, intanto Luciano Spalletti può comunque accogliere un portiere può integro fisicamente di Sirigu e quindi pronto a giocare subito: se solo in Champions League o anche in campionato creando una staffetta con Meret solo il tempo lo dirà.

Leggi anche - Premier League, i risultati della giornata