Lunedì 15 Luglio 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Calcio

Fiorentina-Napoli 0-0: prima frenata degli azzurri. Pareggiano anche Lecce ed Empoli

Succede poco o nulla al Franchi, dove i viola si fanno leggermente preferire. Finisce 1-1 nell'altra gara della serata: a Parisi replica Strefezza

Fiorentina-Napoli (Ansa)

Fiorentina-Napoli (Ansa)

Firenze, 28 agosto 2022 - Al primo vero ostacolo incontrato finora in campionato il Napoli frena la propria corsa sbattendo al Franchi contro la Fiorentina in una partita che, a dispetto delle aspettative della vigilia, è stata tutt'altro che spettacolare. Meglio i viola sul piano delle occasioni create, meglio gli azzurri per quanto riguarda la fattura del gioco: ne scaturisce un pareggio a reti bianche in una serata in cui pareggia anche il Lecce, prossimo avversario della banda Spalletti. Tra i pugliesi e l'Empoli succede tutto nel primo tempo, con gli ospiti in vantaggio al 23' con Parisi e poi rimontati al 40' dalla rete di Strefezza.

Serie A oggi: le partite.

Calendario classifica

Primo tempo

I minuti iniziali di gioco sono piuttosto spezzettati e nervosi: la prima (doppia) occasione arriva solo al 24' ed è di marca viola, con Sottil che impegna Meret e, sul prosieguo, Bonaventura che col destro va a un soffio dal bersaglio grosso. Quest'azione era partita da un errore in marcatura di Di Lorenzo contro Sottil: il copione si ripete al 37', con il numero 33 di casa che ubriaca il capitano azzurro ma da ottima posizione non riesce ad angolare troppo il destro per far male a Meret. Il Napoli soffre ma trova il gol del vantaggio al 43' con Osimhen: la bandierina del fuorigioco tuttavia vanifica tutto e manda le squadre negli spogliatoi sullo 0-0.

Secondo tempo

Gli azzurri all'alba della ripresa guadagnano una punizione da posizione molto interessante: della battuta se ne incarica Zielinski, che apparecchia per l'incornata di poco alta di Rrahmani. Al 51' si vede il primo (e unico) lampo di Kvaratskhelia, che pesca all'altezza del secondo palo Lozano, impreciso di testa da ottima posizione. A proposito di prime volte, poco dopo è il neo acquisto viola Barak a farsi vedere con un sinistro di un soffio fuori su imbeccata di Sottil dopo che il neo entrato Kouamé (fuori Ikoné) era andato via a Kim. Spalletti prova a cambiare qualcosa pescando dalla panchina: tra i volti nuovi c'è Raspadori (fuori Zielinski), che all'82' impegna Gollini senza riuscire a schiodare la partita dallo 0-0 finale.

Leggi anche - Mercato Serie A: per l'Inter Skriniar è incedibile