Martedì 18 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Calcio

Conference League, Fiorentina-Sporting Braga 3-2: la rimonta viola vale gli ottavi

I portoghese si illudono andando sullo 0-2, poi Mandragora, Saponara e Cabral mettono in cassaforte il passaggio del turno

Riccardo Saponara (Ansa)

Riccardo Saponara (Ansa)

Firenze, 23 febbraio 2023 - Missione compiuta per la Fiorentina, che archivia la pratica Sporting Braga e si qualifica agli ottavi di finale di Conference League, dove raggiungono la Lazio. I viola bissano il successo dell'andata (0-4) imponendosi per 3-2 al Franchi e rimontando il doppio svantaggio. Nella frazione d'apertura, Castro e Djalò illudono i lusitani, prima della rete di Mandragora. E nella ripresa la formazione di Vincenzo Italiano piazza le due zampate vincenti con Saponara e Cabral, con quest'ultimo che si vede anche non assegnare un gol nonostante la segnalazione della Gol Line Technology. 

Uno-due Braga 

A scattare meglio dai blocchi di partenza è la Fiorentina, subito pericolosa all'8 con Bonaventura e soprattutto al 10' con Nico Gonzalez, il cui colpo di testa viene neutralizzato da Tiago Sà. Il Braga ci mette qualche minuto a entrare in partita, ma quando lo fa punisce la retroguardia toscana: al 17' Gomes impegna Sirigu, poi sullo sviluppo dell'azione il portiere ex Napoli non può nulla sulla conclusione dalla distanza di Castro. Il gol dà fiducia ai portoghesi, che si fanno nuovamente vedere con Djalò e Banza. I padroni di casa tremano al 34', quando proprio Djalò approfitta della sponda del compagno e trafigge Sirigu con un preciso rasoterra. 

Mandragora accorcia

A questo punto la Viola deve necessariamente reagire per non dare ulteriori speranze agli ospiti, a cui mancherebbero due rei per pareggiare i conti. E lo fa con Mandragora, che al 37' accorcia le distanze calciando in porta il cross di Bonaventura e trovando la deviazione di Mendes, che non dà scampo a Tiago Sà. Prima dell'intervallo c'è tempo per un'altra chance per i ragazzi di Italiano: la zuccata di Nico Gonzalez viene smanacciata in angolo dall'estremo difensore dello Sporting. 

Rimonta completata 

In avvio di ripresa la Fiorentina mette in cassaforte la qualificazione. Prima però succede qualcosa di inconcepibile: al 50' Cabral si vede clamorosamente non assegnare un gol nonostante la segnalazione della Gol Line Technology. Il direttore di gara, dopo una revisione di qualche minuto al Var, decide infatti di non convalidare la rete. Poco male per i locali, che pervengono al pari al 58' con Saponara, bravo a sfruttare l'assist di Bonaventura gonfiando la rete con un piatto preciso. Il Braga ormai è rassegnato e all'82' Cabral si riprende quello che la sfortuna (e l'errore dell'arbitro) gli aveva tolto: l'attaccante brasiliano arriva puntuale all'appuntamento con il gol, toccando in porta il cross di Bonaventura. La festa al Franchi adesso è davvero completa. 

Leggi anche: Nantes-Juventus 0-3