Venerdì 21 Giugno 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Calcio

Coppa Italia, clamoroso al Maradona: la Cremonese elimina il Napoli

I lombardi espugnano Fuorigrotta ai rigori dopo una gara ricca di capovolgimenti di fronte. Decisivo l'errore dal dischetto di Lobotka

La gioia della Cremonese che elimina il Napoli e accede ai quarti di Coppa Italia (Ansa)

La gioia della Cremonese che elimina il Napoli e accede ai quarti di Coppa Italia (Ansa)

Napoli, 17 gennaio 2023 - Davide Ballardini è tornato: a farne le spese il Napoli, che abbandona subito la Coppa Italia. Ad accedere ai quarti è la Cremonese che, in attesa di cercare la clamorosa rimonta anche in campionato, si regala una serata dolcissima al Maradona, gelato dopo 18' da Pickel. Gli azzurri sembrano sistemare tutto nel giro di 3' grazie a Juan Jesus (con tanto di contestazioni da parte degli ospiti verso Maria Sole Ferrieri Caputi e la sua storica terna arbitrale tutta al femminile) e Simeone, ma poi nel finale del secondo tempo il subentrato Afena-Gyan firma il 2-2 portando la sfida ai supplementari. L'extra-time, con il doppio giallo rimediato presto da Sernicola, sembra sorridere ai partenopei, che invece non riescono a sfruttare le occasioni create e quindi ad evitare la lotteria dei rigori: dal dischetto segnano tutti tranne Lobotka e si tratta dell'errore che manda ai quarti la Cremonese, pronta a cercare un'altra impresa contro la Roma.

Primo tempo

La Cremonese parte forte e passa in vantaggio al 18', quando Okereke va via a Ostigard e mette in mezzo per Ciofani, il cui liscio spalanca la porta al tap-in di Pickel, lasciato solo da Olivera all'altezza del secondo palo. Gli ospiti insistono e alla mezz'ora sfiorano il raddoppio ancora grazie a un Okereke devastante: il numero 77 stavolta imbuca per Sernicola, il cui destro a botta quasi sicura viene respinto da Juan Jesus. Proprio quest'ultimo dopo 3' pareggia i conti dagli sviluppi di un corner in cui succede di tutto: prima Carnesecchi vola sulla botta di Ndombele, poi sul prosieguo Simeone di testa centra la traversa alimentando il tap-in vincente (non senza recriminazioni) di Juan Jesus. Sulle ali del ritrovato entusiasmo il Napoli completa la rimonta al 36', quando proprio il Cholito di testa stavolta non sbaglia su cross di Zerbin, servito da Raspadori.

Secondo tempo

 Gli azzurri cercano di chiudere la contesa poco dopo il rientro dagli spogliatoi, ma il suggerimento di Ndombele per Raspadori è leggermente troppo lungo e così la conclusione dell'attaccante di casa trova solo l'esterno della rete. Complice la girandola delle sostituzioni, i ritmi calano fino al 76', quando Simeone lancia Elmas, il cui sinistro viene deviato in angolo da Hendry. Tra i volti nuovi lanciati da Ballardini ci sono Zanimacchia e Afena-Gyan, subentrati rispettivamente a Hendry e Okereke: proprio questo asse inedito all'87' confeziona il 2-2, con l'ex Roma che di testa buca Meret sfruttando la marcatura larga di Bereszynski e manda la partita ai supplementari.

Tempi supplementari

 I minuti extra cominciano in salita per la Cremonese, che al 100' perde per doppia ammonizione Sernicola. Spalletti intanto getta nella mischia Osimhen per Ndombele e il numero 9, dagli sviluppi di una punizione, di testa impegna subito Carnesecchi, salvato poi dal palo sul tap-in seguente tentato da Simeone. Il Napoli insiste con i volti nuovi: ci provano Politano e Anguissa, subentrati rispettivamente a Zerbin e Raspadori e se nel primo caso servono i guantoni di Carnesecchi, nel secondo la mira da ottima posizione è imprecisa. Politano torna protagonista al 118' con un sinistro masticato che sfila a lato: la stessa sorte tocca poco dopo all'incornata di Osimhen su cross di Bereszynski che fa da preludio ai calci di rigore.

Rigori

Dal dischetto non sbagliano Politano, Vasquez, Simeone, Buonaiuto, Zielinski, Tsadjout, Valeri, Osimhen e Afena-Gyan: l'unico errore è quello di Lobotka, che si rivela determinante per l'eliminazione degli azzurri.

Rivivi la diretta

Leggi anche - Mercato, il Bayern Monaco si fa sotto per Vicario