Sabato 22 Giugno 2024
MANUEL MINGUZZI
Calcio

Mondiali 2022, l’Argentina batte la Polonia 2-0 e va agli ottavi

Szczesny para un rigore a Messi, poi Mac Allister e Alvarez consegnano a Scaloni gli ottavi di finale contro l’Australia

Messi e compagni salutano i tifosi argentini (Ansa)

Messi e compagni salutano i tifosi argentini (Ansa)

Doha, 30 novembre 2022 - L’Argentina scaccia gli incubi e si qualifica di autorità agli ottavi di finale con la vittoria 2.0 sulla Polonia. Mac Allister e Alvarez nel secondo tempo portano i tre punti a casa dopo che Messi nel primo tempo si era fatto parare un rigore da Szczesny. Polonia praticamente nulla, ma è bastato controllare la differenza reti e quella cartellini per qualificarsi lo stesso agli ottavi dove ci sarà la Francia.

Polonia-Argentina 0-2, rivivi la diretta

Mondiali calendario e classifiche gruppi

Messi dal dischetto

Scaloni lascia in panca Lautaro, ci sono Alvarez e Di Maria con Messi, la Polonia con Lewandowski prima punta, Zielinski del Napoli a supporto con Swiderski e Frankowski. L’Argentina fa la partita e inizia a ritmo alto, la Polonia agisce di rimessa avendo uomini veloci e di qualità. I sudamericani preferiscono chiaramente la destra dove Di Maria prova a dare massima qualità ma c’è qualche imprecisione di troppo. Nei polacchi Zielinski ha compiti di copertura a destra dove si inseriscono Mac Allister e Acuna, ma a metà tempo Scaloni sposta Di Maria dalla parte opposta e il napoletano sale seconda punta. Prima occasione di Messi che di sinistro impegna Szczesny, ma la vera chance è attorno al 30’ quando Mac Allister e Acuna assaltano senza fortuna. Non succede granché nella prima parte di frazione e così Di Maria ci deve provare direttamente da corner ma Szczesny evita il gol olimpico. Il match si accende nel finale. Al 35’ Mac Allister trova Alvarez in verticale ma c’è ancora il portiere a murare. Episodio importante al 37’, su un cross alto Szczesny esce a vuoto e colpisce leggermente Messi in volto: l’arbitro viene richiamato al Var e alla fine assegna il penalty. Il portiere polacco neutralizza il dieci argentino dal dischetto, si resta 0-0.

Perché i palloni dei Mondiali vengono caricati come gli smartphone

Mac Allister e Alvarez

Kaminski e Skoras ad inizio ripresa per la Polonia, ma è l’Argentina a passare dopo un giro di lancette. Fuga a destra di Molina, cross basso per Mac Allister che infila la palla nell’angolino basso: 1-0. L’Argentina mantiene il controllo delle operazioni anche se la vittoria garantisce la qualificazione, ma serve cementare il risultato. La Polonia non trova gioco, idee, linee di passaggio, così i sudamericani trovano il dominio della palla anche al piccolo trotto. Ai polacchi serve una occasione su calcio da fermo: girata aerea di Glik di poco a lato con Martinez immobile. E’ l’unica occasione della Polonia. L’Argentina non è in pericolo e chiude i conti attorno al 70’ quando una splendida combinazione tra Enzo Fernandez ed Alvarez manda in gol il nove con un preciso destro al sette: 2-0. I polacchi escono dal campo e sono attaccati alla radiolina e così Alvarez sfiora il terzo in contropiede. La fase finale di partita vede la Polonia qualificata per minor numero di gialli rispetto al Messico e non ci sono tackle, ma Kiwior scarta un regalo con un retropassaggio inopinato che il neo entrato Lautaro intercetta: diagonale fuori e sospiro di sollievo per Szczesny. Altro brivido al 93’, Tagliafico viene smarcato da Messi, Szczesny rallenta il cucchiaio e permette a Kiwior di salvare sulla linea. Finisce 2-0, i polacchi si attaccano alla radiolina sperando che il Messico non segni ancora e la gioia può esplodere al gol dell’Arabia Saudita al 96’. Argentina agli ottavi contro l’Australia, Polonia attesa dalla Francia.

Leggi anche - Australia-Danimarca 1-0, canguri agli ottavi