Mercoledì 29 Maggio 2024
ADA COTUGNO
Calcio

Abraham: "Mourinho è concentrato sulla Roma"

L'attaccante giallorosso ha parlato del gol ritrovato e dei problemi vissuti in questa stagione

Abraham è ritornato al gol in amichevole

Abraham è ritornato al gol in amichevole

Roma, 24 dicembre 2022- Il ritiro in Portogallo ha fatto bene a Tammy Abraham, tornato al gol dopo un lunghissimo digiuno. L'attaccante della Roma ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del Messaggero dove ha raccontato dell'ultimo periodo in giallorosso, delle difficoltà incontrate in questa stagione e degli obiettivi futuri che si è prefissato assieme a tutti i suoi compagni di squadra.

Il gol ritrovato

In questa stagione Abraham è finito sotto la lente di ingrandimento per via del suo scarso rendimento, completamente diverso rispetto a quello della sua prima stagione alla Roma. Nelle due amichevoli giocate in Giappone non era riuscita a sbloccarsi, ma in Portogallo ha ritrovato la gioia del gol: "Ci voleva. Sia io che la squadra siamo sempre contenti quando vinciamo e segniamo tante reti. Per me poi segnare è importante, farlo per questo club lo è ancor di più visto l'affetto che mi lega. Si tratta soltanto di un'amichevole, è vero, ma vincere ci dà fiducia in vista del ritorno del campionato, non vediamo l'ora di cominciare". Ma l'attaccante non fissa un obiettivo di gol: "Venti? No, no evitiamo di fare previsioni. Anche perché io sono uno che non si accontenta mai e voglio sempre migliorare il risultato precedente. Quest'anno vorrei avvicinarmi il più possibile allo scorso. Qualora ci riuscissi, sarei contento ma ripeto, voglio alzare l'asticella. Per cui il minimo è fare come nella passata stagione e se possibile migliorarsi. Per la Roma invece l'obiettivo è la Champions, ovviamente".

I problemi di questa stagione 

L'Abraham visto nello scorso campionato non è ancora comparso in questa stagione e l'attaccante ha spiegato tutte le difficoltà incontrate: "Non so dirlo, quello che capita a me accade spesso anche ad altri calciatori, soprattutto agli attaccanti. Ci sono stati degli alti e bassi durante la stagione attuale mentre nella scorsa filava tutto liscio. Ho avuto una partenza lenta ma io come la squadra abbiamo voglia di rifarci. Tra l'altro sono convinto che questi momenti negativi ti rendano più forte". E sulla Roma: "A me piace giocare a calcio e sono abituato sin da piccolo a giocare in ruoli diversi. Sta al tecnico decidere e a me fare il meglio. Mourinho? José è un grande tecnico, tutti lo vogliono. È anche un onore che una nazionale importante come quella portoghese lo cerchi, ma sono sicuro che il mister sia concentrato sulla squadra".

Leggi anche - Milan, tempi più lunghi per il recupero di Maignan