HANDANOVIC 6. Mai impegnato, se non per sventare un paio di situazioni di pugno. D’AMBROSIO 6. Controlla la zona di competenza senza particolari problemi. Sempre affidabile. SKRINIAR 6. Un errore di posizione dopo pochi secondi (Shomurodov non ne approfitta) e un retropassaggio di testa un po’ avventato. Il...

HANDANOVIC 6. Mai impegnato, se non per sventare un paio di situazioni di pugno.

D’AMBROSIO 6. Controlla la zona di competenza senza particolari problemi. Sempre affidabile.

SKRINIAR 6. Un errore di posizione dopo pochi secondi (Shomurodov non ne approfitta) e un retropassaggio di testa un po’ avventato. Il resto è gestione.

BASTONI 6,5. Più un esterno che un terzo centrale. Approfitta di una costante libertà lasciata dai giallorossi e scodella un pallone perfetto per la testa di Dumfries.

DUMFRIES 6,5. Vina lo brucia in velocità al primo tentativo. Si "vendica" con un salvataggio fondamentale poco prima di firmare personalmente il tris.

BARELLA 6. Gli basta girare al piccolo trotto per portare il suo mattoncino alla causa.

BROZOVIC 7. Fa girare la squadra alla grande piazzandosi sempre dove nel posto giusto.

CALHANOGLU 7,5. Calcia un corner velenoso che inganna mezza difesa della Roma, Rui Patricio compreso. È sempre il turco a mandare a segno Dzeko sullo 0-2.

PERISIC 6,5. L’Inter pende a sinistra perché va spesso da lui. Il croato sbaglia di rado.

CORREA 6. Ha il compito di scompigliare i piani della Roma agendo tra le linee e spesso trova la giocata di qualità. Fermato da un infortunio.

DZEKO 6,5. Solo nel primo tempo, un gol e altre due conclusioni. Ripresa di riposo.

All. INZAGHI 7. La squadra sfrutta subito le occasioni e poi inserisce il pilota automatico.

VIDAL 6. C’è solo da gestire il traffico ed è quello che fa.

SANCHEZ 6. Entra a partita ormai in discesa. Non riesce a colpire.

DIMARCO sv

VECINO sv

SENSI sv

VOTO INTER 7

Mattia Todisco