Sabato 13 Luglio 2024

Barella e Dumfries a vuoto, Lukaku quanti regali

Barella e Dumfries a vuoto, Lukaku quanti regali

Barella e Dumfries a vuoto, Lukaku quanti regali

ONANA 6. Il doppio intervento su Castrovilli è un concentrato di reattività. Para su Cabral, non su Bonaventura.

DARMIAN 6. Si perde per un attimo Saponara, rimedia male e manda in porta Ikoné. Che lo grazia.

ACERBI 6. Scontro tra marcantoni con Cabral. Non soccombe.

BASTONI 5,5. Serve a Lukaku un pallone solo da depositare alle spalle di Terracciano. Sul gol Bonaventura è più svelto di lui.

DUMFRIES 5. I suoi inserimenti creano grattacapi, ma ha troppe lacune tecniche.

BARELLA 5. Solo nel primo quarto d’ora collezione una quantità di palle perse che dovrebbe annoverare in un mese. Si risveglia in parte nella ripresa, un palo dalla distanza.

BROZOVIC 6. Torna a fare da calamita onnipresente dei palloni. Prova positiva.

MKHITARYAN 6. Sfiora il gol in slalom, ne salta tre e si ferma davanti a Terracciano.

GOSENS 5,5. Mura Ikoné e chiunque passi a sinistra. Ma la sua spinta è molto ridotta.

CORREA 5. Utile in pressione sui difensori avversari, ma non è determinante in quello che sarebbe il suo primo lavoro: saltare l’uomo e all’occorrenza calciare in porta.

LUKAKU 4. La Fiorentina gli crea tutte le condizioni per fare male: spazi enormi, opportunità sotto porta. Con un altro Lukaku sarebbe stato un risultato diverso già nel primo tempo. Ma Lukaku oggi è questo.

All. INZAGHI 5. Non può spingere la palla in porta al posto dei suoi giocatori. Potrebbe invece reagire prima alla sberla subita e magari derogare dal 3-5-2, una volta sotto.

De Vrij 6. Nessun patema in difesa. Bellanova 6,5. Veniva dai fischi del Meazza. Reagisce, sfiora il gol. Martinez 5. Chiede invano un rigore che non c’è. Nient’altro. Asllani 6. In pochi minuti dimostra di meritare più spazio di quanto avuto finora. Dzeko 5. Nessuna traccia sulla partita.

Voto squadra 4

m. t.