Totò Antibo, ricoverato dal 10 marzo al Civico di Palerno per una embolia polmonare, è stato dimesso dall’ospedale. Lo riferisce il nipote Andrea a nome della famiglia del campione di atletica leggera: "Finalmente lo zio è tornato a casa. Mi ha detto di comunicarvi che siete bellissimi e che spera al più presto di abbracciarvi tutti – ha detto il nipote –. La ripresa sarà lenta e faticosa ma lui è abituato alle grandi battaglie ed anche questa volta è riuscito a vincere". Ex campione europeo dei 5.000 e dei 10.000, argento alle Olimpiadi di Seul, Antibo è rimasto nel cuore degli italiani per il suo grandissimo talento e il coraggio in pista.